Statistiche
ARCHIVIOARCHIVIO 5

Barano, gli studenti delle Medie a lezione di botanica

BARANO. Mattinata all’insegna della natura e della “diversità” per gli alunni dell’istituto Angela Baldino di Barano. Giovedì, infatti, un gruppo di studenti delle scuole medie, accompagnati da alcuni docenti, hanno trascorso alcune ore nel Giardino dell’Amicizia, a Via Roma.  Il giardino, ricordiamo, è stato inaugurato lo scorso anno in collaborazione con il Comune di Ischia che ha deciso di ridar vita all’ex vivaio comunale, abbandonato ormai da tempo, affindandone la cura agli ospiti del ex Centro di Salute Mentale di Ischia. Ieri mattina, dunque, i giovani studenti hanno potuto osservare i frutti del lavoro svolto in questo lungo anno dagli utenti della Sir isolana, grazie anche alla supervisione del dottor Francesco Mattera, agronomo isolano e conosciuto sul territorio isolano per aver realizzato e diretto diversi progetti di utilità collettiva. “Il dottor Mattera- ci ha raccontato una docente dell’istituto- ha fatto una simpatica ed interessante premessa in campo tecnico, storico ed ambientalistico sull’agricoltura.  I ragazzi hanno poi visitato il giardino e hanno lavorato un po’ assieme agli ospiti della sir. Hanno anche fatto una merenda tutta naturale a base di marmellata fatta in casa, gentilmente offerta dai responsabili della cooperativa Acca Parlante. E’ stata una bella esperienza sia per noi, ma anche per i ragazzi che sono ansiosi di partecipare ad un’altra giornata del genere”. All’evento era presente anche il professor Ugo Vuoso, in qualità di rappresentante del Ceic, il centro etnografico campano, che offre supporto e documentazione al progetto realizzato, quest’anno dall’istituto Baldino, “Il viaggio”, dedicato all’inclusione della diversità e che ha visto già, nei mesi scorsi, la realizzazione di eventi inerenti la tematica dell’integrazione culturale e sociale. La giornata trascorsa all’insegna della natura nel Giardino dell’Amicizia, però, rientra anche in un secondo progetto avviato quest’anno, dal suddetto instituto, incentrato sull’Orto Didattico.  “Abbiamo cercato di coniugare i due progetti.- ha proseguito la docente- Abbiamo raccolto l’invito del Giardino dell’Amicizia e abbiamo portato una ventina di allievi di classi diverse, alcuni anche con difficoltà per i quali sono più utili attività così modulate”. All’eventoha partecipato anche la dirigente scolastica, Maria Rosaria Mazzella, a cui sono andati i più sentiti ringraziamenti da parte dei partecipanti per il suo grande impegno nella promozione delle integrazioni sociali.

 

 

 

 

Ads
Ads

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex
()
x