Statistiche
ARCHIVIO 3ARCHIVIO 5POLITICA

A Barano “interessano” le ordinanze di Gragnano

Sarà stato un recente gemellaggio a spingere il Comune di Barano ad ospitare sul proprio sito istituzionale le ordinanze del Comune di Gragnano. Non si spiega altrimenti come un atto firmato dal Sindaco Paolo Cimmino sia finito nell’elenco degli atti di quello baranese. Il curioso fatto si mostra nella sua più eloquente meraviglia nell’albo delle disposizioni in evidenza, quindi in bella mostra per chi decide di prendere visione degli atti amministrativi che, fino a ieri, riguardavano solo Barano.

E poiché le sorprese da queste parti sono come i rotoloni Regina: non finiscono mai, l’argomento non è neanche allegro. Il Comune, notoriamente conosciuto per la produzione della pasta che sorge sull’altura di Castellammare di Stabia, ha deciso di mettere ordine nelle esumazioni del cimitero comunale. A Barano, evidentemente, la notizia deve interessare molto ed ha riportato integralmente il provvedimento che stabilisce le operazioni di scavo delle salme obbligatoriamente ogni 10 anni, considerata la scarsità delle fosse disponibili e la presenza di sepolture ultradecennali nell’area cimiteriale.

Il campo delle curiosità si arricchisce, però, di altri aspetti piuttosto simpatici ed enigmatici. L’ordinanza in questione risale all’8 maggio scorso, quindi ad oltre tre mesi fa. Intanto, resta il mistero di come il provvedimento del primo cittadino gragnanese sia giunto sul sito del Comune di Barano. Misteri del web.

Luigi Balestriere

Ads

Articoli Correlati

Rispondi

Back to top button