Statistiche
ARCHIVIO 3ARCHIVIO 5POLITICA

Barano, nuovi scenari: Sergio Buono lascia il posto a Elvira Mattera? 

Si prospettano nuovi scenari nel Consiglio Comunale di Barano. A cinque mesi dalle elezioni, quindi, potrebbe cambiare la squadra tra i banchi della maggioranza. Stando a voci di dentro, Sergio Buono starebbe valutando la possibilità di dare le dimissioni da consigliere comunale, ma di mantenere la carica di assessore nella Giunta di Dionigi Gaudioso. L’ingegnere raccolse 610 voti di preferenza, per soli tre voti fu Emanuela Mangione a prendersi lo scettro della più votata. Il posto vacante consentirebbe, così, di far entrare in consiglio Elvira Mattera, prima dei non eletti nella lista Democrazia e Progresso con 450 voti, alle spalle di Gemma Lombardi, ultima ad entrare nel elenco dei consiglieri con 489 preferenze. Non ci sono tracce di dissenso, probabilmente potrebbe essere una promessa o un riconoscimento dopo il buon risultato raggiunta dalla Mattera alla prima esperienza elettorale. Una new entry che aumenterebbe le quote rosa nel civico consesso baranese, attualmente ferme a cinque (tre in maggioranza, due in minoranza). Il Consiglio Comunale di Barano sarebbe sempre più a dimensione di donna con Emanuela Mangione, Daniela Di Costanzo, Gemma Lombardi, Maria Grazia Di Scala, Clotilde Di Meglio e quindi con Elvira Mattera.

L’operazione potrebbe avvenire già nelle prossime settimane e porterebbe a questo punto Tony Buono a primo dei non eletti con i suoi 432 voti. Ma l’ingresso dell’ex consigliere comunale, stando alla geopolitica del momento, non è un’ipotesi che trova grandi consensi. All’orizzonte non sembrano esserci altre dimissioni né se ne prospettano nell’imminente futuro né ci sarebbero volontà che vadano in questa direzione. L’indiscrezione delle dimissioni di Sergio Buono si fa sempre più insistente con il passare delle ore. E già in passato, come si ricorderà, le dimissioni hanno già lasciato tracce a Barano. Era il 2016 ed il Tar Campania, accogliendo un ricorso della minoranza consiliare sulle quote rosa, azzerò la Giunta. Nacque un valzer di spostamenti che portarono alle dimissioni di Alessandro Vacca da consigliere che favorì l’ingresso di Tony Buono, mentre Mario Zanghi fu costretto a lasciare il posto di assessore in favore della quota rosa, occupata poi da Maria Rosaria Mazzella. L’operazione ebbe strascichi e provocò il gelo tra il sindaco Paolino Buono e Zanghi, che rimase però consigliere. Oggi, però, la storia è molto diversa e le decisioni sono accompagnate da grande serenità.

Luigi Balestriere

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex
()
x