Statistiche
ARCHIVIO 3ARCHIVIO 5

Barano, scontro Gaudioso-Di Meglio: la polemica è social

BARANO D’ISCHIA. Più che consigli, la notte sembra portare altre polemiche. E’ il caso dello scontro di fine settimana scorso nel municipio di Barano tra il sindaco Dionigi Gaudioso ed il capo dell’opposizione Clotilde Di Meglio. Ora l’aspra polemica è diventata social con post sempre più duri su facebook.

GAUDIOSO. Così scrive il primo cittadino sul proprio profilo. «Mi sembra opportuno fare alcune precisazioni al post del consigliere Clotilde Di Meglio poiché non solo ha dato una falsa rappresentazione dei fatti, ma mi ha attribuito comportamenti ed atteggiamenti che non mi appartengono né come persona, né come sindaco. Intanto prendo atto che l’avvocato Clotilde Di Meglio ha trovato il tempo, nella mattinata di venerdì 9 marzo, per lasciare gli impegni professionali al Tribunale di Ischia visto che ha sempre stigmatizzato la convocazione al mattino del consiglio comunale perché, a suo dire, fatto di proposito per impedirle di partecipare alle sedute. Devo, però, precisare che ho aderito alla richiesta di una delegazione di cittadini di Via Piano per affrontare con loro l’annosa situazione che affligge quella zona. Di quella delegazione la consigliera Di Meglio non faceva parte né tantomeno era stata annunciata dai presenti, tant’è vero che della delegazione facevano parte anche due cittadini, già candidati nella lista capeggiata dall’avvocato alle scorse elezioni, i quali, quando con garbo ho detto alla Di Meglio che quell’incontro non la riguardava, non hanno battuto ciglio restando al loro posto a discutere del problema. Forse – prosegue il sindaco – che non era presente nessuno di quelli che avevano delegato la consigliera ad intervenire? E’ falsa anche l’affermazione per cui avrei apostrofato la consigliera. Innanzitutto non è mia abitudine offendere le persone, ma nell’occasione le ho soltanto detto che se aveva necessità di parlarmi sarei stato a sua disposizione alla fine dell’incontro. Quanto all’accusa che io ignoro la democrazia, stia tranquilla Clotilde Di Meglio: a Barano non c’è rischio di repubbliche sudamericane – come possono facilmente testimoniare gli stessi consiglieri di minoranza, puntualmente accolti ogni qualvolta si è presentata la necessità di dialogare sulle questioni della vita amministrativa di Barano – ma c’è una certezza: non consentirò che vengano strumentalizzati per scopi elettorali cittadini che di loro spontanea volontà hanno voluto incontrarmi per un problema che li affligge da anni. Riguardo alla stanza che occupo come sindaco – conclude Gaudioso – so bene che non è di mia proprietà ma se ne faccia una ragione: il popolo di Barano per i prossimi quattro anni l’ha consegnata a me».

DI MEGLIO. I toni sono sempre più alti e Clotilde Di Meglio rincara la dose, coinvolgendo anche l’assessore Sergio Buono. «Scaccia dalle stanze e stronca il dialogo, facendo la voce grossa e battendo i pugni sul tavolo, colui che non è in grado di reggere il confronto con chi è meglio di lui. Peccato – attacca il leader dell’opposizione – anche per le persone che al suo fianco subiscono passivamente i suoi comportamenti. Buona giornata anche all’ing. Sergio Buono … suvvia un po’ di polso … altrimenti succede che chi osserva pensi che quei comportamenti, cattivi, sbagliati, inopportuni, fuori luogo, ridicoli persino, siano condivisi. Quanto a me ho visto una statua di ghiaccio… ma in quella stanza c’erano almeno altre venti persone e non so cos’abbiano visto Qualcuno – prosegue – sottolinea che non sarei dovuta andare via dalla stanza del sindaco ma mi sarei dovuta sedere a terra e buttarla in rissa … non sono così… al centro dell’attenzione doveva rimanere la risoluzione immediata dei problemi di quei cittadini non certo vuote polemiche … io, in quelle stanze, mi proponevo di portare competenza prima di tutto ma anche rispetto per tutti e in ultima analisi buona educazione e decoro … tutti i valori che fin da piccola mi hanno insegnato nella mia famiglia…Altri evidentemente non possono dire lo stesso … anche se sicuramente i padri si sarebbero saputi comportare diversamente se non altro per un livello intellettuale ben più alto…Ma tant’è… i comportamenti qualificano chi li adotta …Passo falso signor Sindaco – conclude – e ancora complimenti per l’incisiva azione amministrativa di cui ha dato prova in questi primi nove mesi …

una donna nello stesso tempo partorisce un bambino … lei non ha saputo coprire una buca in strada».

Luigi Balestriere

Ads
Ads

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex
()
x