Statistiche
CRONACA

Barano, sì ai progetti di Servizio civile con la cooperativa Eco onlus

La giunta ha disposto l’accreditamento del Comune come sede di alcuni progetti nell'ambito del programma “Eco-sistemi resilienti”

La giunta municipale guidata dal sindaco Gaudioso ha deciso di dare conferma all’approvazione dei progetti proposti dalla società cooperativa sociale Eco onlus nell’ambito del programma “eco-sistemi resilienti”. Siamo nell’ambito del servizio civile universale, e l’ente ha ribadito la volontà di attuare una serie di iniziative volte al miglioramento della qualità della vita e dei servizi al cittadino e, in particolare, quelle in materia di Servizio Civile, tese a favorire la crescita formativa dei giovani e consentire loro di fare importanti esperienze di volontariato. La giunta ha quindi confermato i contenuti della Delibera di G.C. n. 17 del 31.01.2019 e, in particolare, l’affiancamento, in qualità di Ente di accoglienza, con la Società Cooperativa Sociale Eco Onlus (Ente Capofila), avente sede legale a Scafati in provincia di Salerno, relativamente alla presentazione ed all’attuazione di programmi di intervento di Servizio Civile Universale.

L’esecutivo ha preso atto che, con Decreto n. 270/2020 del 19/03/2020 del Dipartimento per le politiche giovanili e il servizio civile universale, è stata accolta la richiesta di iscrizione all’Albo degli enti di servizio sociale universale della Cooperativa Sociale Eco Onlus. Con lo stesso Decreto è stato anche disposto l’accreditamento del Comune di Barano d’Ischia, sede di attuazione di una serie di progetti: il primo dal titolo “Un’Eco alle emozioni: percorsi resilienti di potenziamento emotivo” che prevede sette volontari. Il secondo è “Eco-Resilienza 3.0: Nuove strategie di Educazione al rispetto” il quale impegnerà sei volontari. Infine l’ultimo progetto è “L’Eco del silenzio: strategie di contrasto alla povertà educativa minorile” con sette unità. Gli “OLP – Operatori locali di progetto e formatori specifici” sono quelli di cui ai progetti in parola e ad essi è demandata l’adozione degli atti consequenziali. I progetti ammessi hanno una durata tra 8 e 12 mesi, con un orario di servizio pari a 25 ore settimanali oppure con un monte ore annuo che varia, in maniera commisurata, tra le 1.145 ore per i progetti di 12 mesi e le 765 ore per i progetti di 8 mesi. Di recente il Governo ha prorogato al 15 febbraio il bando per la selezione di operatori volontari da impiegare in progetti afferenti a programmi di intervento di Servizio civile universale da realizzarsi in Italia, all’estero e nei territori delle regioni interessate dal Programma Operativo Nazionale – Iniziativa Occupazione Giovani incrementando il numero totale a livello nazionale a 55.793 volontari.

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex
()
x