ARCHIVIO 3ARCHIVIO 5POLITICA

Barano sorvegliata speciale, via alle telecamere

Arrivano le telecamere per sorvegliare il territorio di Barano. Si tratta di otto dispositivi mobili per monitorare strade, piazze e luoghi pubblici. Gli occhi elettronici terranno sotto osservazione obiettivi e zone più sensibili e spesso oggetto di reati ambientali. La strumentazione, come detto, non utilizzerà postazioni fisse e potrà essere sistematicamente spostata a seconda delle esigenze e le aree da vigilare. Il servizio, dal costo assai contenuto, potrebbe già partire nelle prossime settimane, restano solo da definire pochi dettagli.

«Stiamo per concludere con una società del settore per utilizzare otto telecamere mobili – fa sapere il Sindaco Dionigi Gaudioso – il nostro obiettivo è quello di controllare il paese e salvaguardare le aree pubbliche, soprattutto quelle fatte oggetto di sversamento di rifiuti. Nell’ultimo consiglio comunale, infatti, è stata votata all’unanimità la proposta di ridurre le sanzioni amministrative al fine di scongiurare i ricorsi per le sanzioni e garantire gli incassi. In questa logica intendiamo, come Amministrazione Comunale, proseguire l’iter per avere un paese sempre più pulito e disciplinato».

E’ l’atto di guerra contro gli sporcaccioni seriali che stanno deturpando suggestive zone del territorio comunale, come i Maronti, ormai diventata area di discarica di materiali ferrosi e, in alcuni casi, di eternit. E lo stesso fenomeno del sacchetto selvaggio sta riprendendo piede dopo una sensibile flessione. Il “grande fratello” dovrà stanare i cittadini indisciplinati e irrispettosi. E ci riuscirà.

Luigi Balestriere

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close