Statistiche
CRONACA

Basta un acquazzone e le strade isolane diventano fiumi in piena

Ovunque si sono registrati venerdì disagi e pericoli per gli automobilisti, il picco a Ischia e Forio

A Ischia via Roma diventa un fiume in piena e saltano anche i tombini....
A Ischia via Roma diventa un fiume in piena e saltano anche i tombini….

Che le strade dell’isola d’Ischia ogni qualvolta piove diventino fiumi in piena, non è certamente una novità. Anzi, ormai gli isolani ci hanno quasi fatto l’abitudine a convivere con i disagi che comportano gli allagamenti che si verificano a causa della mancanza di un’adeguata rete di smaltimento delle acque piovane che gli amministratori comunali degli ultimi quarant’anni, al di là delle chiacchiere e false promesse elettorali, non hanno mai avuto la volontà politica di realizzare. E così anche nel corso della giornata di venerdì, è bastato qualche acquazzone per mandare in tilt la nostra rete stradale con enormi disagi per pedoni e automobilisti e, soprattutto, per gli studenti che si recano a scuola. Ed anche grazie ai video e alle foto che hanno spopolato sul web e in particolare sui social, possiamo mostrarvi solo alcune delle situazioni critiche venutesi a creare nei comuni di Ischia e Forio. Nel comune capoluogo dove a causa della responsabilità e dell’incapacità delle passate e dell’attuale amministrazione comunale guidata dal sindaco Enzo Ferrandino gli allagamenti sono all’ordine del giorno quando piove, la rinomata via Roma poteva essere attraversata solo in canoa: da non credere!!! Qui, nonostante siamo a pochi metri di distanza dalla spiaggia, da anni e nonostante vari interventi, non si è stati ancora capaci di trovare il modo di come far defluire l’acqua a mare: da non credere! 

E che dire, invece, di via delle Ginestre dove anche qui, nonostante gli interventi effettuati ed i soldi pubblici spesi, all’esterno del Liceo ogni qualvolta piove continua a formarsi un vero e proprio lago che comporta enormi disagi non solo a residenti e turisti, ma in modo particolare alla popolazione studentesca. E se ciò avviene all’ingresso o all’uscita di scuola come avvenuto oggi, il disastro è totale. Soprattutto se mancano anche i Vigili come ci faceva notare un nostro telespettatore con un messaggio inviatoci su whatsapp. E se Ischia piange, Forio e gli altri comuni isolani certamente non ridono. Ad esempio in via Provinciale Panza sono emerse in tutta la loro drammaticità le ataviche assenze di griglie di raccolta dell’acqua piovana. Una situazione intollerabile per un paese che aspira a definirsi civile e per cui passati ed attuali amministratori dovrebbero politicamente solo vergognarsi, altro che fare a gara a chi dovrà candidarsi per le prossime elezioni amministrative.

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest
1 Comment
Più vecchio
Più recente Più Votato
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Not in my name

Adesso si risolveranno arrivano i piccioli del PNRR

Back to top button
1
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex
()
x