ARCHIVIOARCHIVIO 3ARCHIVIO 5

Beffato Celestino Vuoso, il faro di Punta Imperatore ai tedeschi

FORIO – La luce si è spenta, e scusate il gioco di parole. L’Opera Pia Iacono Avellino Conte, presieduta da Celestino Vuoso, non gestirà il faro di Punta Imperatore, la struttura demaniale che il demanio aveva deciso di dare in concessione a terzi al pari di altre strutture analoghe ubicate nel sud Italia. Il progetto migliore è stato ritenuto quello della società tedesca Floatel, con quello made in Ischia che si è invece piazzato secondo, ovviamente non senza rammarico. Nell’edizione di domani del giornale un ampio resoconto.

 

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close