SPORT

Berretti, l’Ischia si morde le mani

PAGANESE-ISCHIA ISOLAVERDE 1-1

PAGANESE: Maione, Pommella, Trotta, Festa, Ranieri, Cossentino, Colonna (1’ s.t. Pisano), Bernardini, Catapano (17’ s.t. Rivelli), Sburlino (17’ s.t. Stoia), Sannia. A disposizione Paolella, Carotenuto, Cioce, Acampora, Stoia, Pisano, Rivelli, Falco, Pirozzi A., Pirozzi C., De Gennaro. All. Finestra.

ISCHIA ISOLAVERDE: La Licata, Avella, Esempio (28’ s.t. Petruccio), Parisi, Puca, Agrillo, Romano (35’ s.t. Vincenzi), Passariello, D’Angelo, Di Bello F. (25’ s.t. D’Errico), Borrelli. A disposizione Di Salvatore, Todisco, Palumbo, De Marino, Belmonte). All. Porta.

ARBITRO: Recano di Nola (ass. Gargiulo e Columbro di Ercolano).

MARCATORI: 32’ p.t. Romano, 21’ s.t. Stoia (rig.).

Ads

NOTE: espulsi nel s.t. al 20’ La Licata, al 27’ Pommella, al 41’ D’Angelo. Ammoniti D’Angelo, Romano, Bernardini e Colonna.

Ads

L’Ischia pareggia al “Borsellino” di Volla, in casa della Paganese, e si morde le mani. Per il pareggio subito, per le diverse palle-gol sprecate e infine per aver chiuso in nove per due espulsioni evitabili. I gialloblù soffrono inizialmente l’intraprendenza iniziale della Paganese, poi col trascorrere dei minuti prendono in mano le redini del gioco e cominciano a pungere. Al 20’ Puca colpisce il palo con un gran tiro in girata. Borrelli poco dopo con un pallonetto manda la palla ad accarezzare la traversa (il portiere è fuori dai pali). Alla mezzora Di Bello F. serve un buon pallone su calcio piazzato a D’Angelo che da buona posizione non trova lo specchio della porta. Al 32’ Ischia meritatamente in vantaggio. Di Bello si libera bene di un avversario, assist in verticale per Romano che si gira e manda la palla a incrociare sul palo lontano. La Paganese incassa il gol e non reagisce.

Nella ripresa c’è equilibrio. Poche le occasioni da ambo le parti. Al 15’ D’Angelo da posizione invitante colpisce il palo. Al 20’ l’episodio che incide pesantemente sul risultato finale. Su situazione di palla inattiva in favore dei locali, La Licata esce travolgendo un avversario, causando un rigore e subendo una espulsione. Proteste ischitane per una precedente posizione irregolare di almeno tre calciatori della Paganese. Dal dischetto la squadra di casa perviene al pareggio grazie al neo entrato Stoia. Porta nel frattempo è costretto a sostituire La Licata con D’Errico. Anche la squadra azzurrostellata resta in dieci per l’espulsione del laterale Pommella. Al 40’ pallone in area per D’Angelo che viene messo giù: il direttore di gara, invece di assegnare la massima punizione all’Ischia, espelle l’attaccante ischitano per doppia ammonizione, allontanando poi dalla panchina anche mister Porta per proteste.

Nota positiva della giornata, l’undici iniziale assai giovane visto che c’erano in campo sei ’98 e due ’99 (buone le prove dei due baby Di Bello ed Esempio). Prossimo turno al “Kennedy” sabato (ore 14.30) contro il Tuttocuoio.

CLASSIFICA Gir. C: Arezzo 27; Teramo 21; Ischia Isolaverde e Siena* 15; Paganese 14; Tuttocuoio* e Lupa Roma 13; Pisa 12; Juve Stabia 11; L’Aquila* e V.Lanciano e Salernitana* 10; Lupa Castelli 8; Pontedera* 6; Avellino* 2. (* una gara in meno)

Articoli Correlati

Rispondi

Back to top button