SPORT

Berretti: l’Ischia travolge l’Avellino (4-1)

ISCHIA ISOLAVERDE-AVELLINO 4-1

 ISCHIA ISOLAVERDE: D’Errico, Parisi, Esempio, Puca, Avella (7’ st Vorzillo), Passariello, Di Bello G.M. (22’ st Coppola), Agrillo, Romano, Vincenzi (1’ st Palumbo), D’Angelo. A disposizione: La Licata, Todisco, Miranda, Palumbo, Di Bello F., Belmonte, Gonzales, De Marino. All. Porta.

AVELLINO: Pesce S., Piscosquito, De Stefano, Imbimbo, Trapanese, Lippiello, De Donato, Pesce F. (25’ s.t. Riefoli), Russo F. (10’ st Schena), Dascoli, Palma (1’ st Bruno). A disposizione: Bello, Margarit, Flavio, Callarelli, Carpentiero, Bellocco, Kalaja, Chianese. All. Carpentieri.

ARBITRO: Maione di Nola (ass. Marletta e Chimenti di Napoli).

MARCATORI: nel p.t. 17’ Di Bello G.M., 19’ D’Angelo, 35’ De Donato; nel s.t. 47’ e 49’ Coppola.

NOTE: ammoniti Imbimbo e Parisi. Espulso al 13 p.t. Trapanese per fallo da ultimo uomo. Durata: p.t. 47’, s.t. 49’. Spettatori 100 circa.

L’Ischia ritorna alla vittoria, interrompendo la serie-no. Non è stata una passeggiata contro il fanalino di coda Avellino, che pur con un uomo in meno (espulso Trapanese dopo nemmeno un quarto d’ora), si è battuta fino alla20151031_162522fine per il pareggio, subendo due gol in pieno recupero. In casa gialloblù una bella boccata d’ossigeno ma per mister Porta ed i suoi c’è ancora tanto da lavorare.

Tanto equilibrio nelle prime battute. Al 13’ Romano va via ma viene steso poco dentro l’area da Trapanese. L’arbitro espelle l’autore del fallo ma tra lo stupore generale assegna un calcio piazzato dal limite dell’area. Il vento disturba molto i ventidue in campo, non facilita le giocate ma al 17’ l’Ischia sblocca il risultato. Azione insistita di Romano, pallone sulla sinistra per Di Bello che con una conclusione di destro “a giro” manda la palla nell’angolo lontano. Sulle ali dell’entusiasmo, i gialloblù dopo nemmeno due minuti raddoppiano con un gran sinistro di D’Angelo che manda il pallone all’incrocio dei pali. L’Ischia rallenta il ritmo, i biancoverdi ospiti anche se in dieci provano a riaprire la gara. Ci provano al 27’ (bravo D’Errico), ci riescono al 35’ quando De Donato si inserisce tra i centrali difensivi e batte D’Errico con un tiro forte e preciso. Al 38’ azione confusa in area, Vincenzi da circa sette metri alza clamorosamente la mira. Poco dopo Romano lancia Di Bello che costringe il portiere a rifugiarsi in angolo.

Nella ripresa Porta inserisce Palumbo al posto di Vincenzi. L’azione ischitana a tratti è più fluida ma si perde negli 20151031_162549-1ultimi sedici metri. L’Avellino dal canto suo non si arrende. D’Angelo al 4’ impegna Pesce che salva di piede. All’11’ Romano può chiudere la gara ma il suo pallonetto sorvola la traversa. Il neo entrato Coppola con un tiro a giro impensierisce Pesce. Sull’altro fronte D’Errico si supera su un calcio piazzato di Dascoli. Lippiello da quaranta metri prova a sorprendere il n.1 gialloblù ma la sfera esce lontana dai pali. Al 47’ Romano va via in maniera irresistibile, assist per Coppola che insacca da due passi. Coppola si ripete nell’ultimo minuto di recupero segnando a porta vuota.

CLASSIFICA Gir. C.: Arezzo* 15; Tuttocuoio e Siena 12; Ischia Isolaverde, Teramo e Pisa 11; Lupa Roma* 10; Paganese e L’Aquila 9; Juve Stabia 8; Lupa Castelli Romani e Salernitana 7; V.Lanciano e Pontedera 6; Avellino 1. (* una gara in meno).

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close