Statistiche
CRONACA

Borse di studio, varato il bando anche a Lacco Ameno

Intanto a Casamicciola è stata nominata la commissione che dovrà esaminare le candidature pervenute

Anche il Comune di Lacco Ameno vara una selezione per alcune borse di studio. Dopo la delibera di giunta, il responsabile del primo settore ha pubblicato l’avviso per la selezione diretta ad assegnare cinque borse di studio a supporto di giovani diplomati e laureati, mediante un programma da svolgersi presso i settori affari generali ed economico-tributario.

Le borse di studio avranno durata di dodici mesi, prorogabili al massimo per altri dodici, con lo scopo di dare supporto ai giovani nel periodo tra il conseguimento del titolo di studio e le prime scelte di lavoro, mediante un programma di studio da svolgersi i settori citati, per un importo complessivo lordo di euro 10.800,00 annui per ciascuna borsa, cioè 900 euro lordi al mese. Al settore affari generali saranno destinate tre borse di studio di cui due per i diplomati e una per laureati. Invece per il settore economico-tributario le borse saranno due, entrambe per diplomati. I candidati alla data di scadenza del bando dovranno aver conseguito il titolo di studio previsto, non aver superato il 30° anno di età, essere nella condizione di inoccupato o disoccupato, avere una buona conoscenza degli strumenti informatici tecnici e dei programmi di catalogazione, gestione e archiviazione dati. Il programma di lavoro di supporto agli uffici riguarderà diverse tematiche: formazione degli atti amministrativi, legge 241/90 sull’accesso agli atti, supporto agli uffici, accoglienza e informazione agli utenti, controllo e rispetto delle norme anticovid, collaborazione nell’organizzazione di eventi culturali e di spettacolo, procedure di riscossione dei tributi e contrasto all’evasione, aggiornamento normativo. Il programma sarà quantificato in 36 ore settimanali. Per quanto riguarda la valutazione, essa avverrà in trentesimi, di cui dieci punti assegnati per il programma di attività, dieci per il colloquio attitudinale, e dieci per il curriculum secondo criteri definiti dalla commissione che sarà nominata. Le domande devono arrivare al Protocollo del Comune di Lacco entro le 23.59 del 12 giugno prossimo. A parità di punteggio sarà privilegiato il candidato più giovane, e in subordine il candidato che avrà conseguito il titolo di studio più recente.

Intanto, nella vicina Casamicciola prosegue l’iter per l’assegnazione delle borse di studio varato già alcune settimane fa. Sono stati nominati i componenti della Commissione Giudicatrice che dovranno valutare le candidature giunte entro il 13 maggio: come Presidente è stata nominata la Dottoressa Anna Li Pizzi, Segretario Generale Comune di Casamicciola, affiancata da Giovanni Barbieri, collaboratore professione presso Ufficio Tributi/Ufficio Anagrafe del Comune di Casamicciola che fungerà anche da segretario Verbalizzante, e dal geometra Crescenzo di Noto Morgera, tecnico dell’Ufficio Tecnico. Le borse avranno una durata di ventiquattro mesi, prorogabili, con lo scopo di supportare laureati e diplomati nel periodo compreso tra il titolo di studio e le prime scelte di lavoro, mediante un programma di studio da svolgersi presso i settori Urbanistica, Edilizia Privata, Condono Edilizio, Lavori pubblici, Demanio, Patrimonio, Economico Tributario, affari generali. Ciascuna borsa prevede un importo netto di euro 8.400,00 per ciascuna borsa, pari a un compenso che sarà corrisposto mensilmente nella cifra netta di euro 700,00. Le tredici borse saranno così ripartite: quattro all’area tecnica, sette all’area amministrativa, due all’area finanziaria.

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex
()
x