Statistiche
POLITICAPRIMO PIANO

Bufera politica per la vacanza a Ischia

Il sindaco e l’amministrazione comunale di Castellammare di Stabia promuovono il progetto “Nonni in vacanza”, che prevede un soggiorno termale sull’isola verde per 80 over 65. La minoranza non ci sta, ricorda l’origine termale della cittadina stabiese e attacca: «Questa è una delle tante mortificazioni che la nostra città deve subire da questi quattro improvvisati»

Senza volerlo, a sua insaputa ed essendo nella vicenda soggetto (geografico) assolutamente passivo, l’isola d’Ischia si ritrova ad essere al centro di un contenzioso politico in quel di Castellammare di Stabia tra maggioranza e opposizione. Nel mirino entrano le nostre terme ma anche quelle della cittadina stabiese, al centro di un vero e proprio intrigo. Non è piaciuta, nello specifico, una decisione adottata dall’amministrazione e dal primo cittadino che avrebbe svilito, se non addirittura mortificato, quella che da sempre è la risorsa per la quale è conosciuta Castellammare. Ma che cosa ha scatenato questo improvviso botta e risposta di natura politica?

Il sindaco stabiese Gaetano Cimmino
Il sindaco stabiese Gaetano Cimmino

Tutto nasce da una comunicazione fatta dal sindaco Gaetano Cimmino che rendeva noto: «Nonni in vacanza, 80 anziani avranno la possibilità di usufruire di una settimana di relax in un luogo incantevole, totalmente offerta dal Comune di Castellammare di Stabia». Insomma, qual è il problema, direte voi? Un primo cittadino si attiva per garantire una vacanza a un gruppo di anziani e si scatena il pandemonio? Bene, il problema sta proprio nel fatto che la location prescelta è la nostra isola. Non a caso nella parte successiva dell’avviso si legge: «È stato pubblicato nella sezione politiche sociali l’avviso per l’individuazione dei beneficiari del soggiorno climatico ad Ischia per anziani dai 65 anni in su. I partecipanti saranno suddivisi in due gruppi da 40 persone, da scaglionare nelle settimane dal 3 al 9 ottobre e dal 9 al 15 ottobre, per un soggiorno di 6 notti e 7 giorni con pensione completa e servizi completamente gratuiti (pernottamento, trasporti, servizio termale convenzionato Asl). Possono beneficiare del soggiorno climatico i cittadini residente a Castellammare di Stabia, in possesso di green pass, che abbiano un’età non inferiore ai 65 anni, con l’ammissione in deroga di un coniuge o convivente di età inferiore ai 65 anni. Il settore servizi sociali provvederà all’esame delle istanze pervenute, tenendo conto dell’Isee dei partecipanti al bando, con scadenza fissata al 20 settembre».

il consigliere di minoranza Francesco Nappi
il consigliere di minoranza Francesco Nappi

Insomma, arrivati a questo punto della storia avrete capito che l’aver scelto un’altra località termale per portare i nonnini in vacanza è stato interpretato come un atto di lesa maestà a Castellammare di Stabia e alla sua storia. «Questa è una delle tante mortificazioni che la nostra città deve subire da questi quattro improvvisati», è stato il duro e pesante commento del consigliere comunale di opposizione, Francesco Nappi (di estrazione grillina, iscritto al M5S), sul soggiorno climatico ad Ischia per ottanta over 65. Un progetto che prevede non soltanto un soggiorno di sette giorni nell’isola ma, oltre al danno la beffa, compreso anche di servizio termale convenzionato dall’Asl. Stesse convenzioni che un tempo erano in campo a Terme di Stabia e che negli ultimi anni, innumerevoli consulenti, hanno “consigliato” di riattivare per riaprire almeno le Antiche Terme. «Castellammare è la città delle terme e la città di quel Sindaco che da tre anni parla di riapertura e rilancio delle Terme – scrive Nappi – ed è la città che manda i propri nonni ad Ischia per un soggiorno termale». Per Nappi questo significa che «questa amministrazione ha definitivamente cancellato le terme dalle proprie priorità». Insomma, una vacanza ischitana che non è stata affatto digerita bene. Non vorremmo peccare anche noi di campanilismo, ma ai nonnini stabiesi lanciamo un messaggio: ci vediamo ad Ischia, le vere terme le trovate qui. Sperando che nessuno se la prenda a male.

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest
1 Comment
Più vecchio
Più recente Più Votato
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Langella Gennaro

Sono favorevole in assoluto prima le terme di Castellammare ed anche al più presto sia turisticamente che per posti di lavero e per l’economia del territorio stabiesempio.

Back to top button
1
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex
()
x