CRONACAPRIMO PIANO

Caccia alla sorella nata a Ischia nel 1973

L’appello a “Chi l’ha visto” di Fortuna, una donna che vive a Bagnoli. La consanguinea Ermelinda nacque sull’isola e fu affidata a un orfanatrofio: lei, adesso, vorrebbe riabbracciarla. E così…

“Cerchiamo di aiutare Fortuna”. La giornalista e conduttrice di ‘Chi l’ha visto?’ Federica Sciarelli fa suo l’appello di Fortuna, una donna che vive a Napoli che sta cercando sua sorella. La trasmissione di Rai 3, specializzata nel ritrovamento di persone scomparse, rappresenta da sempre un network di collegamento tra cari che, grazie al programma tv, si riabbracciano. E chissà che anche a Fortuna potrà accadere la stessa gioia. La protagonista di questo commosso appello vive a Bagnoli, quartiere a est di Napoli. In lei c’è un vuoto: l’assenza di una sorella che non ha mai conosciuto, nata 49 anni fa. Fortuna è sposata da 25 anni con Andrea, ha 3 figli ed è una donna e madre realizzata, ma il suo sogno è quello di rivedere unita la sua famiglia.

Una storia travagliata, la sua: cresce come un’orfana. “Non ho mai avuto i miei genitori, non ho mai condiviso niente, neppure un compleanno“, racconta Fortuna. Sua madre si chiamava Titina, mise al mondo 5 figli. Era una ragazza madre. La primogenita Ermelinda, è la donna che oggi Fortuna cerca. Di lei si sa poco: Ermelinda nacque al mondo all’ospedale di Ischia, perché all’epoca nessuno sapeva che era incinta. Per tenere nascosta la gravidanza, la nonna di Fortuna porta lì la figlia per farla partorire in gran segreto. Quando nasce Ermelinda, Titina la vuole tenere. La piccola viene registrata all’anagrafe col cognome della mamma: era una bimba mora. Purtroppo presto Concetta si arrende: non può provvedere alla figlia, che viene affidata a un orfanotrofio. Il mondo le crolla addosso, ma Titina va avanti. Nasce Fortuna, che viene però affidata ai nonni, poi Francesco, Rosa e Ciro. Ma non saranno mai una famiglia. “Il prezzo di tutto questo l’ho pagato io, e porto ancora dentro le conseguenze. Non dimentico la mia infanzia. Mi sono fatta una corazza, sono stata forte e sono andata avanti.

Fortuna riesce prima a rintracciare Francesco, il fratello. “Mia mamma, dopo che l’aveva dato in affidamento, sapeva dov’era, e me lo portava a vedere di nascostoDopo 38 anni mi faccio avanti e l’ho cercato su FacebookCosì ci siamo ritrovati“, racconta Fortuna.
Che ora spera di rintracciare anche la sua Ermelinda. “Voglio sapere se sta bene e soprattutto se è stata amata. Spero che abbia vissuto meglio di meSpero innanzitutto che mi accetti, che non le sia mancato nulla, e che abbia anche lei una famiglia“.

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex