SPORT

CALCIO Sibilia: «I dilettanti attendono risposte sul termine della stagione»

Avrà probabilmente risposte certe domani il presidente della Lega Nazionale Dilettanti Cosimo Scibilia. I campionati della terza serie che si sono fermati in modo forzato per la diffusione dell’emergenza del coronavirus in Italia stazionano attualmente nel limbo. Ma saranno probabilmente interrotti, come hanno indicato i rumors negli scorsi giorni. L’impossibilità di applicare i protocolli di sicurezza nel mondo dilettante farà in modo di interrompere la stagione 2019/2020.

Le squadre in testa ai rispettivi nove gironi nazionali saranno promosse in Lega Pro e saranno decise retrocessioni e ripescaggi. Il tutto potrebbe avvenire domani in Federcalcio. Alle 12 si riunirà il Consiglio Federale e Sibilia potrà avere le risposte che cerca: «Mi aspetto indicazioni chiare sulle modalità di completamento della stagione – dichiara il Presidente della Lnd – Il blocco dei ripescaggi è una proposta dell’assemblea delle società di Lega Pro che dovrà trovare la maggioranza in Consiglio Federale. Ci siamo già espressi in tal senso: come LND non siamo d’accordo». Un nodo da sciogliere con la Serie C, che attende di ufficializzare la riforma dei campionati proposta nelle settimane scorse. Altra questione importante da affrontare sarà proprio questa. Secondo Sibilia un torneo professionistico a 100 squadre non è mai stato possibile: «Sono troppe, l’ho sempre sostenuto – e ancora prosegue – Il sistema non regge più, a maggior ragione adesso, e una revisione dei campionati in quell’area è assolutamente necessaria. Con i poteri attribuiti ora dal Decreto Rilancio abbiamo la grande occasione per riformare il nostro calcio. L’attuale governance federale aveva già avviato la riflessione sulla riforma dei campionati, ma poi tutto si è interrotto per far fronte all’emergenza. È credibile che in questo contesto straordinario il dibattito possa trovare finalmente una soluzione».

Tags

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close