Statistiche
ARCHIVIO 3ARCHIVIO 5POLITICA

Cambio al Comune di Forio, Rando titolare del terzo settore

di Francesco Castaldi

FORIO – Sarà Enzo Rando a prendere le redini del terzo settore del Comune di Forio dopo le dimissioni ufficializzate qualche giorno fa dall’ormai ex responsabile dell’ufficio ragioneria dell’ente di via Cristoforo Colombo. La decisione è stata assunta e resa nota nella giornata di ieri dal sindaco Francesco Del Deo, che ha deciso di affidarsi al dottor Rando, che reggerà le sorti del terzo settore fino al 31 dicembre prossimo.

La rinuncia di Ciro Raia è giunta all’indomani dell’azione di responsabilità intrapresa dal primo cittadino del Comune all’ombra del Torrione nei confronti degli ex amministratori del paese e di quelli della partecipata Torre Saracena.  «Non potevo far altro che dimettermi – ha affermato Raia qualche giorno fa – essendo stato creato dal sindaco un contenzioso tra me ed il comune dal quale dipendo. Mi dispiace perché la mia posizione nella partecipata Torre Saracena era del tutto marginale e quindi per nulla determinante. Infatti nella Torre Saracena ero un semplice sindaco supplente, un ruolo che mi poneva in attesa nel caso qualche membro del collegio sindacale dovesse essere sostituito».

«Un ruolo-delega – ha spiegato l’ex responsabile dell’ufficio ragioneria del Comune di Forio – che avevo tra l’altro rifiutato all’epoca proprio per l’incarico che avevo ed ho al comune. Credo inoltre che il sindaco se davvero voleva colpire i responsabili della gestione della Torre Saracena, avrebbe dovuto evitare di inserire nell’elenco dell’azione legale chi nulla aveva deciso e nulla aveva fatto. Mi dispiace essere stato coinvolto e dover rispondere ai magistrati in una situazione che non mi vede affatto protagonista. Ma sono certo che si appurerà facilmente come il mio ruolo sia stato del tutto ininfluente».

Prima di provvedere alla nuova nomina Francesco Del Deo, sempre nella giornata di ieri, ha protocollato agli atti dell’albo pretorio dell’ente un decreto sindacale mediante il quale revoca le disposizioni contenute nel precedente. «Il sindaco, visto il proprio decreto prot. m. 19654 del 05/07/2016 con il quale si è provveduto a conferire l’incarico di Posizione Organizzativa al dipendente dott. Ciro Raia quale titolare del III settore, con scadenza al 30/09/2016; visti gli atti d’ufficio; visto lo Statuto Comunale; visti gli artt. 50, comma 10) e 109, comma 2) del d.lgs. n. 267/2000; visto il Regolamento degli Uffici e dei Servizi; decreta di revocare il proprio decreto prot. n. 19654 del 05/07/2016 con decorrenza dal 01/09/2016; si dispone la notifica del presente decreto all’interessato, dott. Ciro Raia, nonché la trasmissione in copia al Segretario Comunale, al Servizio Gestione Personale, al Nucleo di Valutazione, nonché la sua pubblicazione all’albo pretorio».

Ads

Nella premessa del decreto sindacale con cui si conferisce l’incarico di Posizione Organizzativa al dottor Enzo Rando quale titolare del III settore, si apprende che «[…] ai sensi dell’art. 11 del ccnl per la revisione del sistema di classificazione del personale del 31/03/1999 e ss.mm. ed ii. che stabilisce, per i Comuni di minori dimensioni demografiche privi di posizioni dirigenziali, che si avvalgono della facoltà di cui all’art. 100, comma 2 del d.lgs. n. 267/2000, la possibilità di applicare la disciplina degli articoli 8 e seguenti dello stesso contratto esclusivamente a dipendenti cui sia attribuita la responsabilità degli uffici e dei servizi formalmente individuati secondo il sistema organizzativo autonomamente definito ed adottato».

Ads

«Preso atto della Delibera di Giunta Comunale n. 159 del 21/05/1998 e ss.mm. ed ii.; della deliberazione di Giunta Comunale n. 39 del 21/04/2015 con la quale si è reso necessario, al fine di assicurare una maggiore funzionalità degli uffici e dei servizi, individuare il 7° settore e trasferire alcune competenze del 1° e 5° settore al 7° settore ed individuare nuove competenze da attribuire al 7° settore; della delibera di Giunta Comunale n. 114 del 03/09/2015 con la quale si è reso necessario ripartire in maniera più razionale le competenze per una maggiore funzionalità degli uffici e dei servizi, spostando il servizio “Manutenzione strade/piazze” dal 1° settore al 3° settore; della Delibera di Giunta Comunale n. 16 del 15/03/2016 avente ad oggetto: “Rettifica Delibera di G.M. n. 114 del 03/09/2015; che pertanto, per quanto sopra, l’assetto dei settori di questo Ente risulta il seguente: […] Settore 3°: Ragioneria, Tributi, Economato, controllo Società partecipate, Personale, Programmazione strategica dell’Ente, Ecologia, Servizio Nettezza Urbana, Suolo Pubblico, Gare ed appalti, controllo ditte appaltatrici, specifici del settore stesso […]».

«Considerato che gli incarichi relativi alle Aree delle Posizioni Organizzative, nei Comuni privi di qualifica dirigenziale, sono conferiti dal sindaco per un periodo massimo non superiore a cinque anni ai sensi dell’art. 9 del ccnl del 31/03/1999; con lo stesso atto deliberativo di Giunta Comunale n. 51/2015 sono stati approvati i criteri per la graduazione della Retribuzione di Posizione e di Risultato; dato atto che la spesa annua necessaria al conferimento degli incarichi in argomento è a completo carico del Bilancio comunale; visti i propri precedenti decreti agli atti; visto in particolare il proprio decreto prot. n. 25073 del 31/08/2016 avente ad oggetto: revoca decreto sindacale prot. n. 19654 del 05/07/2016; visto lo Statuto Comunale; visti gli artt. 50, comma 10) e 109, comma 2) del d.lgs. n. 267/2000; visto il Regolamento degli Uffici e dei Servizi; decreta di conferire, per quanto sopra, dal 01/09/2016 e fino al 31/12/2016, l’incarico di Posizione Organizzativa al seguente dipendente: Dott. Vincenzo Rando, Titolare Settore 3°».

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex
()
x