Statistiche
CRONACA

Campagna contro l’usura, c’è l’adesione di “Procida in movimento”

Ripreso e rilanciato l’appello del presidente di Federconsumatori Campania, Rosario Stornaiuolo, che denuncia la numerose segnalazioni pervenute da cittadini in difficoltà

“L’usura è una seconda pandemia che affonda le radici nel gran numero di nuovi poveri generati da questa emergenza sanitaria. Se fino all’anno scorso risultavano a rischio povertà soprattutto gli anziani, oggi l’indice di rischio povertà è quello economico e tocca soprattutto le famiglie. Pur in assenza di dati precisi, la sensazione diffusa tra operatori qualificati di fondazioni ed enti che si occupano delle vittime dell’usura, è che la platea dei potenziali soggetti a rischio è in forte aumento. Molti lavoratori, sia autonomi sia dipendenti, sono rimasti senza introiti o con entrate minime, per mancanza di lavoro”.

Si apre così l’appello del movimento politico Procida in Movimento, che riprende e soprattutto fa proprio l’allarme lanciato da Rosario Stornaiuolo, presidente di Federconsumatori Campania, che in questi giorni riceve numerose segnalazioni da parte di cittadini in difficoltà, ma soprattutto imprese che si trovano a dover far fronte non solo alla mancanza di liquidità ma anche delle richieste d’aiuto interessato che giungono dalla criminalità organizzata. Ambigue offerte di acquisizione di aziende in difficoltà stanno giungendo anche dall’estero e dirette, ad esempio, all’acquisto di alcune strutture alberghiere in alcune delle località più rinomate della Campania, come Ischia o la Costiera Amalfitana. Nel territorio campano si stima che già il 40% delle piccole e medie imprese sia in mano alla criminalità organizzata: il rischio è che questa percentuale aumenti a dismisura complice anche la rigidità delle banca che, nonostante si tratti di prestiti assicurati dallo Stato, sono reticenti a concedere la liquidità messa a disposizione dal decreto Conte.

Con questo manifesto sono invitate tutte le associazioni e i cittadini ad unirsi e partecipare attivamente a quest’operazione di costruzione di un tessuto sociale forte e coeso contro l’usura: LA CAMPANIA contro L’USURA! Uniti si può. L’adesione è aperta a tutti ed è possibile inviare il proprio contributo a: rosario.stornaiuolo@alice.it, federconsumatori.cam@gmail.com

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex