Statistiche
CRONACA

Campo-discarica, il Comune corre ai ripari

Dopo la segnalazione de Il Golfo l’ente si attiva per rimuovere i cumuli di sfalci depositati nella struttura sportiva

Eppur si muove. Dopo la segnalazione apparsa su queste colonne circa lo stato di degrado ma anche di pericolo al campo sportivo di Panza, utilizzato come deposito provvisorio degli sfalci di potatura, sembra che partirà l’attività di rimozione degli enormi ammassi di rifiuti. Azione attesa oltre che opportuna, visto anche il possibile pericolo in caso di innesco di un incendio, con conseguenze facilmente immaginabili oltre che incontrollabili per la vicina struttura sportiva.

Quello che in ogni caso desta curiosità, è che a ritirare i cumuli di sfalci non saranno i mezzi della ditta che gestisce il servizio di raccolta di rifiuti sul territorio di Forio, cioè la Supereco, bensì altri mezzi, che ha portato alcuni a pensare che i rifiuti depositati al campo sportivo non fossero depositati temporaneamente dalla ditta in questione, ma probabilmente da soggetti privati, che senza le debite autorizzazioni, avrebbero utilizzato la struttura sportiva come deposito di attività private di giardinaggio, provocando un cumulo di rifiuti che nei giorni scorsi raggiungeva un’altezza quasi pari ai muri di cinta. Fra l’altro, lo sversamento degli sfalci sarebbe avvenuto utilizzando cassoni di proprietà del Comune, non della Supereco, senza che nessun provvedimento amministrativo autorizzasse a servirsi del campo sportivo a tale uso.

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex
()
x