CRONACA

Canile, Lega Animalista: «Pronti ad azioni importanti»

L’associazione nata in difesa dei diritti degli animali e dell’ambiente non dimentica la chiusura della struttura per quattro zampe di Panza e promette azioni importanti nel prossimo futuro

Riflettori puntati verso il canile di Panza, ormai chiuso da lunghi mesi. Ad accendere la luce su quello che è rimasto del ricovero per trovatelli a quattro zampe è la Lega Animali & Ambiente delle isole del Golfo che torna sull’argomento dopo aver, nel cuore dell’estate, messo in evidenza il problema che impensierisce gli amanti degli animali. «Dicono che a gestire un canile ci vuole passione non è così! A gestire un canile ci vuole coraggio.Non è da tutti entrare li dentro e fingere che vada tutto bene. Entrare in quei box con i cani saltellanti che cercano attenzioni. Con cani e gatti paurosi, perché chissà la mia “specie” cosa gli ha fatto, messi in un angolo che aspettano che posi la ciotola con le loro crocchette a terra e giri le spalle così che loro possano sentirsi più sicuri a mangiare. Ci vuole coraggio quando dopo averli fatti sgambare devi chiuderli di nuovo nei box. Un gran coraggio ad affrontare la loro morte, consapevoli di aver potuto dare poco ad esseri speciali che meritano tanto».

A parlare è Alessandra Punzo, presidentessa della L.A.A.I. la lega che si batte per la sicurezza degli animali domestici a Ischia che da diversi mesi sta facendo parlare di sé a più riprese. La L.A.A.I. rappresenta uno uno strumento in più per difendere i propri amici a quattro zampe. Sull’isola verde si è infatti costituita la Lega Animali & Ambiente delle isole del Golfo grazie a Alessandra Punzo, la consigliera regionale Maria Grazia Di Scala, Anna Di Scala, Enrica De Siano, Maria Piramo, Roberta Marchetti, Lisa Molinaro e Annamaria Pracella. Persone che hanno particolarmente a cuore l’incolumità degli animali d’affezione che, innumerevoli, popolano le abitazioni degli isolani legati per tradizione ad avere in famiglia

Avere a che fare con animali relegati in un canile non è semplice. Alessandra Punzo continua a sottolineare quanto straziante sia avere a che fare con cani e gatti costretti Devi avere forza e coraggio a salutarli prima di chiudere quel cancello e tornare a casa, pensando a cosa loro abbiano fatto di male per meritarsi la galera.. affrontare la gente che ti parla come se i cani o i gatti fossero cose, quindi preferiscono comprarli cuccioli così li crescono loro, così si abituano da subito alla casa e alla famiglia..perché giustamente un cane o un gatto di canile, è stupido no!? Non potrà mai capire cosa significhi una cuccia calda e una carezza sulla testa.. Non potrà mai volere bene a chi lo toglie da dietro le sbarre.. A quella gente spesse volte dico proprio che un cane di canile non se lo meritano, sarebbe troppo per loro.. Tutti i cani hanno bisogno di una famiglia, ma non tutte le famiglie hanno bisogno di un cane..Ma sapete qual è il coraggio più grande? Entrare lì e far credere che andrà tutto bene e che gli uomini non sono tutti uguali». Se c’è una cosa che davvero manca quasi totalmente sulla nostra isola verde è, purtroppo, una struttura per gli animali. Un canile (e non solo), un centro di accoglienza e di ricovero, o anche un semplice rifugio per i nostri amici a quattro zampe è, da fin troppi anni, inesistente su tutto il territorio isolano. Sul sito “change.org” sono più di 1700 le firme che sono state raccolte per chiedere la riapertura del ricovero per animali. In attesa che qualcosa si muova chi è interessato può aumentare il numero dei firmatari sul sito. “Riapriamo il canile di panza a Ischia”

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close