ARCHIVIO 4ARCHIVIO 5

Canto per nonna e per la ricerca sull’Alzheimer

Ischia – La musica non conosce confini, neppure quelli che vanno oltre la vita. Sono disponibili su I – tunes, applicazione multimediale per comprare e ascoltare musica, i due ultimi brani inediti di Michele Schiano che ha pensato di devolvere il ricavato alla ricerca per l’Alzheimer. Tutto questo in ricordo di nonna Maculatina Borriello, l’imperatrice del Buvero che, scomparsa solo qualche mese fa è divenuta, grazie a dei divertenti video girati dal nipote, un fenomeno del web. In tantissimi, infatti, hanno partecipato, seppur virtualmente, al dolore per la sua scomparsa, continuando a condividere quei video e contribuendo, così, a rendere vivo il ricordo dell’Imperatrice.  La nonnina più simpatica del web ci ha lasciato all’inizio del mese di marzo all’età di ottantadue anni. E proprio “L’imperatrice” s’intitola uno dei brani disponibile da qualche giorno su I tunes e dedicato a nonna Maculatina Borriello, «il testo della canzone – ci racconta Michele – racconta di una storia d’amore e spiega il rapporto speciale che c’era tra me e nonna Maculatina, nonostante i momenti di poca limpidezza dei suoi pensieri». Il video, conta oggi su You tube più di quattromila visualizzazioni ed è girato interamente sull’isola d’Ischia di cui si riconosce il Pio Monte della misericordia e il verde dei boschi.  L’altra canzone s’intitola invece “Ischia dolce magia” ed è interamente rivolto all’isola, anche questo un brano scritto da lui e dedicato ai suoi cari nonni Michele e Mimì, che ormai non ci sono più, ma che hanno trasmesso al nipote tutto l’amore per l’isola. «Tutto il ricavato – ha aggiunto Michele –  lo voglio offrire alla ricerca per l’Alzheimer di cui nonna era affetta sperando che la ricerca riesca, anche con questo progetto, ad andare avanti». L’arrangiamento è curato da Mauro Spenillo che è uno dei musicisti del duo “Principe e socio M”, duo musicale italiano che vanta molte produzioni discografiche e alcune partecipazioni a Sanremo, «c’è un lavoro non indifferente dietro alle canzoni – ha aggiunto ancora Michele – dove testi e musica sono miei». Michele Schiano ha sempre creduto nella forza della musica; ideatore dell’evento “Una voce per Pithecusae” ha radunato qui a Ischia tanti giovani talenti musicali provenienti da tutta Italia. «Il canto è la mia passione – ci ha raccontato in un’intervista – e nasce con me. Ricordo che da bambino cantavo le canzoni che ascoltavo in vecchi vinili rubati di nascosto dalle collezioni di mio padre, anche lui appassionato di musica. Ho alimentato negli anni questa passione e mi ci sono accostato seriamente grazie al coro di Santa Restituta diretto da una grandissima insegnante, Tuta Irace che ci ha seguiti con passione e determinazione. Il mio primo concorso lo feci con un’amica, Cecilia Mazzella, andavamo alle scuole superiori e per quell’occasione scegliemmo la famosissima “Ti lascerò”». Con il passare del tempo ha dato vita ad altre passioni come quella della conduzione e dell’organizzazione di eventi e del teatro, ma ad oggi è questo il progetto che gli sta più a cuore nel ricordo infinito della cara nonna Maculatina. ISPU

 

 

Articoli Correlati

Rispondi

Back to top button