Statistiche
INCHIESTE

Capitale della Cultura 2022, così cambia il mercato immobiliare a Procida

Una interessante analisi con Michele Talesco, proprietario dell’unica agenzia ubicata sull’isola di Arturo

La piccola, pittoresca e selvaggia isola di Procida in provincia di Napoli è stata eletta Capitale Italiana della Cultura 2022. Ormai la notizia è ben nota e già in questa torrida estate 2021 gli abitanti hanno avvertito un notevole incremento di turisti nonostante si tratti del secondo anno di pandemia che stiamo vivendo. Nessuno si aspettava una tale offerta in così breve tempo, anche se non ci sarebbe poi così tanto da meravigliarsi proprio adesso che le vacanze di prossimità hanno ritrovato il proprio splendore. Tra le mete delle vacanze italiane, senza dubbio troviamo la piccola isola, sorella di Ischia e Capri. Ma, nonostante siano molti gli italiani che la popolano in questi mesi estivi, sono tantissimi anche i turisti europei – soprattutto francesi, tedeschi e spagnoli – che non hanno esitato a godere delle bellezze naturali dell’Isola di Arturo. Il riconoscimento come Capitale Italiana della Cultura 2022 prepara Procida a una stagione molto importante, ricca di possibilità a cui cominciano a guardare con occhio attento soprattutto gli investitori immobiliari. È Michele Talesco, agente immobiliare da oltre 13 anni e proprietario dell’unica agenzia immobiliare dell’isola “Immobiliare Procida” a parlarci di quello che sarà il futuro – ma soprattutto di quel che è il presente – del mercato immobiliare a Procida.

L’isola degli anni ’60

Quando si parla di Procida, è opinione comune pensare che sia rimasta in un tempo passato, vicino agli anni ’60. Eh già, perché qui si respira ancora l’idea della tipica vacanza all’italiana di una volta: pochissimi alberghi (nati negli ultimi anni), pochissimi B&B e tantissime case affittate ai turisti oppure meta dei proprietari che ne usufruiscono per godersi i bagni estivi senza allontanarsi troppo dalla città. Questo la rende molto diversa da Ischia ma soprattutto da Capri, dove invece l’offerta e la domanda turistica sono molto più variegate. Qui continua a funzionare benissimo il sistema delle case vacanza e l’idea di allargare la proposta rendendola anche più contemporanea sta nascendo solo negli ultimi anni.

Il mercato immobiliare fino ad oggi a Procida

Proprio per quest’esigenza del turista di sostare in una casa tutta sua, il mercato immobiliare sull’isola è sempre stato prospero e costante. Il valore immobiliare si è sempre aggirato intorno ai 250.000 € – 260.000 € poi alcune variazioni dipendono chiaramente dalla zona ma siamo sempre stati più o meno su questi prezzi qui. Acquistare casa per metterla a reddito è stata sicuramente una volontà cresciuta negli ultimi anni, prima il mercato della vendita immobiliare sull’isola funzionava soprattutto nell’acquisto di prima casa perché la necessità primaria era quella di utilizzare l’immobile per le vacanze di tutta la famiglia. Ultimamente, invece, sono le seconde case a padroneggiare il mercato immobiliare. Si sta scoprendo finalmente il valore di mettere a reddito gli immobili attraverso il sistema degli affitti brevi per farne una vera e propria seconda entrata economica. Ed è proprio questo che acquisirà forza in futuro: l’esigenza di crearsi delle entrate secondarie attraverso il mercato del turismo che non potrà far altro che crescere con questo riconoscimento dato a Procida.

Ads

Il valore immobiliare durante e dopo Capitale della Cultura 2022

Ads

Si tratta della scienza del marketing a cui nessun settore può sottrarsi: Procida e le sue case acquisiranno per ovvie ragioni maggior valore grazie a questo riconoscimento e ciò influirà anche sui prezzi delle case. Arriveremo anche a vendere immobili a 300.000 € – 350.000 € e sicuramente dopo Capitale della Cultura questi prezzi caleranno nuovamente ma senza ritornare quelli di un tempo. Perciò, anche dopo il 2022 ci aspettiamo che il valore immobiliare possa restare stabile intorno ai 280.000 €.

Conviene acquistare casa a Procida oggi?

Se l’idea è quella di avvalersi dell’acquisto per il proprio business immobiliare, assolutamente sì! Le strade sono sempre due: flipping o messa a reddito. E ognuna di queste strade ha delle scadenze differenti. Per il flipping bisogna agire il prima possibile, perché le opportunità di guadagno devono cavalcare l’onda del picco massimo di notorietà: ciò vale a dire che se oggi acquisti casa a 275.000 € e la ristrutturi avvalendoti anche dei bonus Eco e Sisma, il suo valore aumenterà già per queste ragioni e crescerà ulteriormente grazie al momento storico che l’isola sta vivendo. Vendere sarà anche più facile perché ci sono tantissimi investitori che intendono acquistare per mettere a reddito. Ed è proprio questa la seconda strada da cui trarre ingenti benefici e guadagni. Per chi acquista immobili da mettere a reddito, non esiste una scadenza. Durante e dopo Capitale della Cultura, la notorietà di Procida crescerà e resterà alta. I turisti aumentano giorno dopo giorno e le strutture ricettive non saranno mai abbastanza per un’isola come questa che vive di pesca e turismo. Perciò acquistare un immobile e metterlo a reddito per uso ricettivo sarà sempre un’idea vincente in un’isola come Procida. I guadagni aumenteranno durante il 2022, sono già aumentati quest’anno. Gli host potranno chiedere cifre più ingenti per i pernottamenti (chiaramente nei limiti del normale e soprattutto che siano sempre proporzionati alla qualità del servizio offerto). Questo “marchio” che Procida ha guadagnato ha sicuramente rivoluzionato la situazione e conferitole grande valore. Adesso è compito degli investitori e degli imprenditori più lungimiranti riuscire a sfruttarlo a pieno. Sapete surfare? Allora cavalcate l’onda.

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex
()
x