Statistiche
CRONACA

Carannante e il post Riesame: «Ho sentito l’affetto dei procidani»

Dopo l’annullamento dell’ordinanza di custodia cautelare, l’ex assessore dell’isola di Arturo non nasconde l’amarezza provata ma non lesina significative considerazioni

Non è soltanto un ex assessore, ma soprattutto un avvocato. Che dunque il mestiere lo conosce bene e di conseguenza conosce a menadito i momenti nei quali si può profferire parola e quelli in cui invece si lascia preferire il silenzio. Antonio Carannante è uscito certamente rigenerato dall’esito del ricorso presentato al Tribunale del Riesame, che ha annullato l’ordinanza di custodia cautelare firmata dal gip con l’accusa di tentata estorsione.

Una decisione che evidentemente cambia totalmente gli scenari, per quanto l’iter giudiziario è ancora cominciato. L’ex esponente della giunta guidata dal sindaco Dino Ambrosino ha pubblicato un post sui suoi canali social commentando l’esito del Riesame con queste parole: “Da Avvocato e uomo delle Istituzioni continuo a credere nella Giustizia. Certo, non nascondo la grande amarezza provata, ma la sincera stima e il meraviglioso affetto mostrato dai procidani (e non), dai miei familiari; da chi mi vuole davvero bene (anche da chi in questo momento mi ha pensato nonostante grandi personali sofferenze e che porterò ancor più nel mio cuore) e dai colleghi amministratori, mi ha sostenuto con forza”.

«Da avvocato e uomo delle Istituzioni continuo a credere nella Giustizia: la sincera stima e il meraviglioso affetto mostrato dai procidani, dai miei familiari; da chi mi vuole davvero bene e dai colleghi amministratori, mi ha sostenuto con forza»

Poi l’ex assessore ha aggiunto: “Continuerò a battermi per chiarire la mia estraneità da ogni accusa; lo devo a chi ha sempre creduto in me. Un grazie di cuore a tutti e al mio amico e legale Luigi Tuccillo, dal grande tratto umano (che poi è quello che fa sempre la differenza in ogni cosa di questo mondo)”. Parole che sono state accompagnate da decine e decine di commenti nei quali in tanti hanno espresso la propria solidarietà e vicinanza all’uomo, al politico ed al professionista. Nel pomeriggio di ieri abbiamo anche contattato telefonicamente l’avvocato Carannante che ha risposto al telefono ma non ha voluto aggiungere altro: “Cerca di capirmi – ha detto rivolgendosi al cronista – questo è il momento del silenzio. Poi, un giorno, tornerò a parlare di questa storia e lo farò nei dettagli”.

«Continuerò a battermi per chiarire la mia estraneità da ogni accusa; lo devo a chi ha sempre creduto in me. Un grazie di cuore a tutti e al mio amico e legale Luigi Tuccillo, dal grande tratto umano»

Ads

Gli chiediamo allora se davvero ha sentito la vicinanza di tutti, in particolare del sindaco che da subito ha dichiarato di avere fiducia nell’operato cristallino del suo assessore e su questo si lascia sfuggire una dichiarazione telegrafica: “L’ho detto e lo ribadisco, l’affetto che mi ha manifestato la comunità procidana è stata un qualcosa di incredibile, ringrazio davvero tutti dal più profondo del cuore. E basta, non chiedetemi altro…”.

Ads

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex
()
x