ARCHIVIO 3ARCHIVIO 5

Caro carburanti, arriva la prima risposta dell’Antitrust

ISCHIA. Arriva un primo importante risultato nella battaglia contro il caro carburanti sull’isola. Il dottor Giovanni Cricco, il giovane blogger che da alcuni mesi ha sensibilizzato l’opinione pubblica al problema fino a organizzare una petizione con annessa raccolta di firme (oltre 4.700 quelle raccolte in pochi giorni), ha ricevuto la risposta dell’Agcm, l’Autorità garante della concorrenza e del mercato, in pratica l’Antitrust nazionale. Una missiva dell’Autorità ha infatti avvertito Cricco che la pratica relativa alla sua segnalazione è stata attribuita per competenza alla Direzione Generale Concorrenza, Direzione Energia e Industria di base. «La Direzione – si legge nella nota firmata dalla Responsabile, Valeria Amendola – valuterà i fatti da Voi segnalati ai fini dell’applicabilità delle disposizioni di cui alla legge n. 287/90 e avrà cura di tenerVi al corrente del seguito che l’Autorità intenderà dare alla Vostra comunicazione». Alla pratica è stato assegnato un codice identificativo, a cui si farà riferimento in ogni successiva corrispondenza. Dunque la segnalazione, o meglio la protesta degli utenti isolani, è stata ufficialmente presa in carico dall’Antitrust e verrà adeguatamente vagliata. In parallelo, ricordiamo, va avanti anche l’analoga iniziativa di Federconsumatori.  È dunque davvero arrivato il momento in cui l’annoso problema che colpisce le tasche degli isolani  potrà essere adeguatamente, ed efficacemente, affrontato.

Articoli Correlati

Rispondi

Back to top button