ARCHIVIO 3ARCHIVIO 5

Casamicciola a Berlino, nessuno ha viaggiato a scrocco

CASAMICCIOLA – Le bugie, recita l’antico adagio, hanno naso lungo e gambe corte. E qualche volta – in alcuni casi purtroppo con cadenza ormai quotidiana – espongono anche a brutte figure, con il sospetto evidentemente più che fondato che si sia davanti non certo a un errore ma a premeditata malafede, tesa a colpire soggetti che hanno la “sola colpa” di essere amministratori pubblici. Siamo sempre stati tra i fautori della libertà di informazione e anche del pluralismo, ma in una società ormai emancipata come quella isolana si può accettare la critica, anche se alle volte esercitata andando oltre le righe, ma non certo la denigrazione del prossimo, che spesso viene esposto al pubblico ludibrio perché si sparano “minchiate” colossali gettando fango sulle persone giusto per il gusto di farlo.

Un piccolo organo di informazione locale, nei giorni scorsi, aveva parlato della partecipazione della delegazione di Casamicciola Terme alla Borsa Internazionale del Turismo (ITB) di Berlino, parlando del fatto non soltanto che si trattava di una scampagnata (ovviamente solo in questo caso…) ma addirittura dicendo che avrebbero viaggiato in coppia a spese di chissà chi. Ebbene la delegazione della cittadina termale in terra tedesca era composta dal vicesindaco Giuseppe Silvitelli e dagli assessori Ignazio Barbieri e Loredana Cimmino, che rappresentavano l’ente pubblico. Tutti e tre hanno viaggiato in coppia ma ovviamente gli esponenti politici si sono pagati di tasca propria viaggio e biglietto per il coniuge. Cosa di cui francamente non abbiamo dubitato nemmeno per un secondo e, ne siamo certi, anche la cittadinanza che ormai a certe cazzate sparate senza pudore proprio non crede più. Ma in ogni caso, proprio in virtù della carica pubblica ricoperta, hanno ritenuto doveroso pubblicare le ricevute dell’avvenuto pagamento, che potete vedere. Per la serie, ancora una volta, si finisce nel fango per niente, ma solo per lo sfizio di chi ormai scrive solo per colpire il prossimo. Vabbè, immaginiamo vi siate abituati anche a questo…

 

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close