CRONACA

Casamicciola, arriva la proroga per le assunzioni sismiche

Estesi al 31 dicembre gli incarichi dei responsabili delle unità di progetto post-sisma e dell’ingegner Baldino per l’area tecnica-urbanistica

Autunno, tempo di proroghe. Anche al Capricho il sindaco ha firmato i decreti che rinnovano gli incarichi a responsabili di settore e agli assunti “sismici”. L’ingegner Michele Maria Baldino si è visto prorogare di un altro mese, quindi fino al 30 novembre prossimo, l’incarico di responsabile dell’area tecnica e dell’area urbanistica. Più ampie le proroghe per gli incarichi extra-organico alle unità chiamate a supportare il comune negli adempimenti connessi alla ricostruzione post-sisma, che sono stati estesi fino al 31 dicembre prossimo: nel dettaglio, si tratta dell’architetto Mariacaterina Castagna, responsabile dell’unità di progetto per l’edilizia privata, ricostruzione privata, pianificazione di scuole e chiese. L’architetto Sara Castagna è invece confermata come responsabile dell’unità di progetto lavori pubblici, e la dottoressa Immacolata Iacono responsabile per i Contributi di autonoma sistemazione. Ai tributi confermato il dottor Aniello Carcaterra, mentre la dottoressa Vincenza Piro continuerà nel ruolo di responsabile all’unità di progetto economico-finanziario. Prorogato anche l’incarico alla dottoressa Chiara Arcamone come istruttore amministrativo. I decreti di nomina erano in scadenza per oggi 31 ottobre: è dunque arrivata tempestivamente la nuova serie di decreti sindacali per evitare periodi di interruzione all’azione amministrativa in un momento in cui le istanze e le pratiche da evadere in relazione alla ricostruzione stanno conoscendo un significativo aumento, tra contributi di ricostruzione per danni lievi e “pesanti” ad abitazioni e attività produttive. Ovvio che si voglia evitare una “stasi” come quella che nella prima parte dell’anno colpì gli uffici del Capricho, quando alla scadenza di fine anno non furono rinnovati gli incarichi, lasciando sguarniti molti ruoli-chiave, fino a quando il governo non ha poi approvato l’emendamento che ha consentito ai comuni terremotati di riassumere il personale straordinario. Intanto il Comune di Casamicciola questa estate aveva approvato una generale riorganizzazione degli uffici deputati ad affrontare le conseguenze del sisma e le fasi dell’impegnativa ricostruzione, prevedendo cinque “unità di progetto”, destinate rispettivamente alle pratiche di sanatoria, alla ricostruzione privata e a scuole e chiese, poi un’unità economico-finanziara, una deputata ai tributi e una ai contributi di autonoma sistemazione. Proprio quelle unità i cui responsabili hanno appena ricevuto la proroga dell’incarico.

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Controllare Anche
Chiudi
Pulsante per tornare all'inizio
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex