CRONACA

Casamicciola, arrivano i fondi Cas per il mese di gennaio

Quasi 460mila euro l’importo complessivo per gli aventi diritto al contributo di autonoma sistemazione

Dopo Lacco Ameno, anche Casamicciola. Con apposita determina del responsabile di settore dell’ente del Capricho, arriva il contributo per l’autonoma sistemazione CAS, per il mese di gennaio, ai cittadini casamicciolesi colpiti dal sisma del 2017. La cifra complessivamente impegnata è di 459.780,53 euro. Si provvederà dunque all’emissione del mandato di pagamento del Contributo Autonoma Sistemazione successivamente all’accredito dell’importo da parte del Commissario delegato alla ricostruzione, Carlo Schilardi.

La determina diverrà esecutiva dal momento dell’apposizione del visto di regolarità contabile attestante la copertura finanziaria. La determina del Capricho si basa come sempre sul decreto numero 17 emanato dal commissario delegato alla Ricostruzione Carlo Schilardi, ed avente ad oggetto “Criteri, procedure e modalità per la verifica, l’istruttoria e la rendicontazione delle spese per la prosecuzione delle attività relative all’assistenza alla popolazione, a seguito della cessazione dello stato di emergenza, di cui all’articolo 18, comma 1, lettera i-bis del decreto legge 28 settembre 2018, n. 109 convertito con modificazioni dalla legge 16 novembre 2018, n. 130”.

In particolare l’articolo 2 recita: “I Comuni di Casamicciola Terme, Forio e Lacco Ameno procedono all’attività istruttoria per la valutazione e la verifica in merito al raggiungimento della prova connessa alla sussistenza dei presupposti per l’erogazione del contributo di autonoma sistemazione, nonché quella relativa alla verifica dei servizi forniti dalle strutture ricettive alle popolazioni sfollate a seguito del sisma del 21 agosto, nel rispetto delle prescrizioni contenute negli atti richiamati del Capo del Dipartimento di Protezione Civile e fatti propri da questo Commissariato. I Comuni dovranno trasmettere tempestivamente al Commissario Straordinario per la Ricostruzione i nominativi dei Responsabili del procedimento delle attività”.

Articoli Correlati

Rispondi

Back to top button