POLITICA

Casamicciola, clima “elettrico” in vista delle elezioni

Arriva il documento di adesione al progetto della maggioranza uscente, ma non c’è l’unanimità delle firme. E così…

Per adesso è presto, troppo presto, per parlare di “scossa tellurica”, anche perché da queste parti la storia insegna che non bisogna mai scherzare troppo usando certe metafore visti i trascorsi più e meno recenti. Ma una cosa è certa: che l’aria a Casamicciola stia diventando frizzantina in vista delle prossime elezioni amministrative è cosa certa, almeno come il fatto che la Juve sia destinata a vincere l’ennesimo scudetto consecutivo. E così in questo fine settimana, e in particolare nelle giornata di venerdì e sabato, i colpi di scena non sono certo mancati, sempre che vogliamo definirli tali. Una certezza c’è: ogni tanto il clima diventa elettrico man mano che si avvicina il momento in cui dovrà essere chiuso il cerchio e bisognerà definire la composizione delle liste (candidati a sindaco e aspiranti consiglieri comunali) che dovranno concorrere per le elezioni amministrative in programma il prossimo 26 maggio.

Parliamo di quello che è successo nelle ultime quarantotto ore. Dopo la cena di inizio  settimana svoltasi presso l’Oasis, che ha sancito la volontà dell’amministrazione uscente di rimanere unita e compatta in vista dell’appuntamento con le urne, nel tardo pomeriggio di venerdì è stato predisposto un documento nel cui testo di fatto viene racchiusa una sorta di apprezzamento dell’operato svolto in questo quinquennio dal sindaco e dalla maggioranza tutta con l’annessa volontà di proseguire in questo percorso. Un documento che poi nel corso della stessa serata è stato man mano ed in rigorosa fila indiana firmato dai vari rappresentanti dell’amministrazione comunale. Allo stato attuale sono due gli autografi che mancano e sono quelli di due assessori: il primo è quello di Loredana Cimmino, che in ogni caso sarebbe stata impossibilitata perché in terraferma per un lieto evento, la nascita della piccola Sofia (a proposito, auguri a lei ed al marito Antonio Conte dalla redazione de Il Golfo), la seconda quella di Ignazio Barbieri. Che, detto per inciso, non avrebbe nascosto qualche malessere per l’accelerazione adottata in questa iniziativa. La giornata di ieri è trascorsa senza frenetici contatti colloqui e incontri (la tarda serata e la notte non ci conteremmo più di tanto, ma a riguardo eventualmente relazioneremo nelle prossime edizioni del nostro giornale.

Articoli Correlati

Rispondi

Controllare Anche
Close
Back to top button