CULTURA & SOCIETA'

Casamicciola festeggia i cento anni di nonna Amalia Conte

Non ha mancato di spegnere le candeline di una torta a tre cifre che ha chiuso una bellissima festa organizzatale all’Ecstasy

“Una bella persona che sembra non risentire dei tanti anni vissuti. Lucida, spigliata, gli occhi attenti e pieni di curiosità. Circondata dall’amore dei figli, dei tanti nipoti e pronipoti. Ha sicuramente lasciato nella nostra comunità l’impronta di una donna attiva e piena di iniziative. E pure l’aria salutare del nostro territorio ha evidentemente contribuito al raggiungimento di un così bel traguardo. Tantissimi auguri alla nostra concittadina Amalia“.

Sono stati questi gli auguri del Presidente del consiglio comunale Nunzia Piro che ha voluto rendere omaggio alla sua concittadina centenaria. Sabato scorso, all’Ecstasy di Piazzetta dei Pini, Amalia Conte ha festeggiato attorniata da figli, nipoti, pronipoti e tanti amici il traguardo dei 100 anni! E’ ancora una donna a raggiungere questa bella età – a Barano si arrivò addirittura a 109 anni con Gemma Migliaccio. Nata l’11 febbraio 1920, la signora Amalia è senz’altro tra le donne più longeve dell’intera comunità casamicciolese e tutti erano emozionati nel festeggiarla.

Immancabile la torta col numero 100 e tante piccole accortezze preparate dalla padrona di casa, Conni Testa, mai così emozionata nell’organizzare una delle sue tante feste. Orecchini di perla, un velo di rossetto, occhiali dalla montatura elegante e uno scialle rosa sulle spalle. Come una Regina Nonna Amalia continua a ringraziare chi le porge gli auguri, chi l’abbraccia per festeggiarla. Ha perso il numero dei nipoti e dei pronipoti, ma solo perché ne sono tanti. E’ lucidissima nonna Amalia, solo forse un po’ frastornata da tutto quell’affetto. Solo nell’estate del 2018 Ischia festeggiava un’altra centenaria, la professoressa Anna Colucci una delle prime donne ischitane a indossare i pantaloni con la stessa eleganza con cui s’indossa un abito da cocktail.

Anche per lei fu organizzata una grande festa, quella volta al bar Calise, a cui presero parte, oltre alla sua famiglia, i suoi ex alunni e il Sindaco di Ischia che le tributò a nome di tutta l’amministrazione una pergamena come augurio per il traguardo raggiunto e nuove mete da inseguire. A gennaio 2016, a Barano , fu la volta di Gemma Migliaccio, per lei però non erano 100 anni, ma ben 108!! Il pranzo dei più che centenari? Cannelloni al forno, coniglio alla cacciatora, patatine fritte e il panettone e da bere? Coca cola e un bel bicchiere di vino rosso! Fu questa la ricetta diffusa da Gemma che spense quelle candeline felice come una bambina al primo compleanno. Ormai cieca e sorda da un orecchio, su ogni ruga del suo volto sembrava essere impresso un ricordo, alcuni dei quali li raccontò in una dolcissima intervista a noi de Il Golfo. Ma la festa di Amalia Conte, a distanza di giorni, continua sui social network dove ognuno celebra la nuova centenaria ischitana con un ricordo, una frase o dei semplici, ma quanto mai sentiti auguri, confermando che è proprio vero quello che si dice che “La donna non è vecchia finché ispira dell’amore” , e qua di Amore ce n’è davvero tanto!

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close