Statistiche
ARCHIVIO 3ARCHIVIO 5POLITICA

Casamicciola fuori dai fondi europei? Il Tar impone alla Regione di esprimersi

CASAMICCIOLA TERME. Il Tribunale amministrativo regionale ha imposto alla Regione Campania di esprimersi sull’inopinata assenza del Comune di Casamicciola nell’elenco degli enti destinati a beneficiare della proroga nell’erogazione dei fondi europei di sviluppo regionale (Fesr) e dai fondi strutturali europei (Fse) per il periodo 2007/2013. Come si ricorderà, il Comune termale era stato inizialmente incluso in tali finanziamenti, che comprendono anche le risorse necessarie alla riqualificazione della storica struttura dell’Osservatorio Geofisico. Il Comune di Casamicciola, rappresentato dall’avvocato Raffaele Marciano, aveva quindi presentato ricorso contro il decreto dirigenziale n. 43 del 2016 della Regione Campania per l’immotivata assenza dell’ente nell’elenco dei beneficiari dei fondi, presentando domanda di sospensione dell’esecuzione del provvedimento. La Terza Sezione del Tribunale amministrativo regionale, composto dai magistrati Fabio Donadono in qualità di Presidente e dai consiglieri  Vincenzo Cernese e Alfonso Graziano, ha accolto l’istanza presentata dal comune isolano, ritenendo che al danno lamentato si possa ovviare, senza pregiudizio per l’interesse pubblico, disponendo che la Regione si pronunci sulla richiesta presentata dal Comune stesso con un provvedimento espresso. Quest’ultimo dovrà essere adottato entro quindici giorni dalla comunicazione o notificazione dell’ordinanza. La Regione ha quindi due settimane di tempo per spiegare l’assenza di Casamicciola dalla lista dei finanziamenti prorogati: semplice svista, oppure volontaria esclusione? In questo secondo caso, il Tar ha imposto all’ente regionale di fornire un’espressa motivazione. FRA.FER.

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex
()
x