ARCHIVIO 3ARCHIVIO 5POLITICA

Casamicciola, il Comune attinge alla Cassa Depositi e Prestiti per due demolizioni

Dalla redazione

CASAMICCIOLA TERME. Il responsabile dell’area tecnica del comune di Casamicciola, Raffaello Russo, ha attinto al fondo per la demolizione delle opere abusive, per due interventi di demolizione. Sono stati quindi contratti due mutui con la Cassa Depositi e Prestiti, rispettivamente con un’anticipazione di € 48.370,00 per alcuni abusi a via Castiglione (ditta: Nappa Giulia) e un’altra di € 30.234,83 per un ulteriore intervento in via terza traversa San Felice (ditta: Monti Angela). Gli atti seguono le decisioni del Procuratore Generale, con l’emissione delle ingiunzioni a demolire sulla scorta delle sentenze della Corte d’Appello di Napoli. Il dirigente ha quindi chiesto e ottenuto il prestito per procedere in tempi brevi alla demolizione degli abusi, impegnando il Comune ad accettare tutte le condizioni stabilite dalla Normativa Speciale di Riferimento (art 32 –comma 12- del D.L. 30.09.03 n° 269, convertito con modificazioni, dalla legge 24 novembre 2003, n° 326). In particolare, l’ente dovrà restituire l’anticipazione, comprensiva della quota di gestione del Fondo pari allo 0,1 per cento in ragione di anno sul capitolo erogato entro 60 giorni dall’effettiva riscossione delle somme a carico dei responsabili dell’abuso e, comunque, entro il termine massimo di cinque anni dalla data di concessione. Dovrà inoltre corrispondere sulle somme dovute, in caso di ritardato rimborso oltre il prescritto termine massimo quinquennale, gli interessi di mora, calcolati al saggio di interessi legali, a decorrere dal giorno successivo alla scadenza del predetto termine sino a comprendere quello dell’effettivo versamento,  oltre che accettare, in caso di insolvenza, che il Ministero dell’Interno provveda alla restituzione delle somme anticipate, unitamente alla corrispondente quota delle spese di gestione del Fondo ed agli interessi di mora, trattenendo le relative somme dai fondi del Bilancio dello Stato da trasferire a qualsiasi titolo al Comune, ivi comprese le quote annuali spettanti a titolo di compartecipazione al gettito IRPEF in sostituzione dei trasferimenti erariali. Ai sensi dell’art. 183 del Testo Unico delle Leggi sull’Ordinamento degli Enti locali di cui al Decreto Legislativo 18/08/2000 n° 267, il Comune di Casamicciola si assume l’obbligo di effettuare il relativo impegno di spesa sul Bilancio Pluriennale.

 

Articoli Correlati

Rispondi

Back to top button
Close