POLITICAPRIMO PIANO

Casamicciola, il patto di ferro nella maggioranza siglato a tavola

Martedì sera Giovan Battista Castagna ha invitato i suoi a cena: maggioranza che resta unita e compatta, il brindisi sigla di fatto l’inizio della campagna elettorale

A tavola, recita l’antico adagio, non si invecchia mai. E soprattutto, si mette il punto fermo su accordi e alleanze. Succede così che martedì’ sera, nella suggestiva cornice dell’Oasis a Forio, si sono ritrovati tutti i protagonisti dell’amministrazione comunale di Casamicciola, invitati a cena dal sindaco Giovan Battista Castagna. Assente per motivi personali la sola Loredana Cimmino, attorno a un tavolo si sono ritrovati Peppe Silvitelli, Ignazio Barbieri, Angela Di Iorio, Nunzia Piro, Leonardo Miragliuolo, Stani Senese e Vincenzo D’Ambrosio. Un’occasione per ritrovarsi e per gettare le basi per una campagna elettorale che di fatto inizierà al momento della consegna delle liste a fine aprile ma che di fatto è già iniziata. E che, con questo appuntamento gastronomico sugellato nel finale da un brindisi augurale, sancisce di fatto un concetto che già era emerso chiaramente nei giorni scorsi: nessuna divisione, nessuna spaccatura, nessuna divergenza di veduta. L’attuale maggioranza si ripresenterà all’elettorato il prossimo 26 maggio – affidandosi al responso delle urne – unita e compatta, con il “condottiero” che sarà il sindaco uscente Giovan Battista Castagna.

L’appuntamento nell’accorsato ristorante al Cuotto è stato anche il punto per parlare di programmi e di quello che si intende fare per la Casamicciola che verrà, oltre che tracciare un bilancio di un quinquennio che inevitabilmente è stato caratterizzato (ed evidentemente “frenato”) dalla tragedia del terremoto del 21 agosto 2017. Ma la riunione conviviale, che è andata avanti fino a ben poco la mezzanotte, è stata anche l’occasione per discutere dell’accordo che era stato siglato in mattinata con l’ente Pio Monte della Misericordia, per il rilancio di una struttura ormai divenuta icona del degrado. Il sindaco Castagna e i suoi non hanno nascosto nemmeno a tavola la loro soddisfazione per il risultato raggiunto, rimarcando soprattutto come la classe politica sia riuscita a tessere una significativa tela lontano da occhi indiscreti e senza inutili proclami che avrebbero potuto avere un effetto più deleterio che altro. Alla fine della serata, dicevamo, il brindisi all’insegna del motto “uno per tutti e tutti per uno”. Adesso la campagna elettorale può davvero iniziare.

Tags

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close