CULTURA & SOCIETA'

Casamicciola, l’Assoforense a tavola per la Mensa del Sorriso

L’invito dei volontari: «Chi desiderasse barattare un po’ del suo tempo con “un sorriso” venga a trovarci: noi saremo in mensa, tutti i giorni esclusa la domenica dalle 17»

«L’Assoforense di Ischia, guidata dal suo Presidente, Avv. Gianpaolo Buono, ha partecipato ieri sera, venerdì 29 novembre, alla Cena di solidarietà presso la Mensa del sorriso a Casamicciola. Numerosissimi gli Avvocati presenti con le loro famiglie e amici, che hanno contribuito con grande generosità alla riuscitissima serata , condividendo con la Mensa del sorriso i valori di solidarietà laica verso coloro che vivono situazioni di difficoltà estrema.

Chi desiderasse barattare un po’ del suo tempo (2 ore la settimana) con “un sorriso” venga a trovarci, noi saremo in mensa, tutti i giorni esclusa la domenica (per ora) dalle 17,00. Un enorme grazie ai tanti generosi Amici che hanno donato “di tutto” per la riuscita della Cena, e al nostro caricabatterie Simeone, siete stati meravigliosi». È questo il ringraziamento ufficiale diffuso dagli amici della Mensa del sorriso reduci da una bella serata di beneficenza tenutasi venerdì scorso nei locali della mensa. Obiettivo quello di raccogliere fondi per questa struttura che offre sostegno ai poveri dell’isola.Sono in quindici gli utenti che, quotidianamente, si recano lì a Casamicciola, non soltanto per avere un pasto caldo, ma anche per un po’ di compagnia, un consiglio legale o medico o un po’ di calore, per respirare quell’atmosfera familiare che, la loro situazione economica, gli ha tolto.

Grazie ai circa venti volontari che prestano il loro tempo libero, la struttura casamicciolese ha trovato, oggi, nuova linfa. Sono pronti infatti al prossimo evento il 14 dicembre dove, a cucinare, ci sarà un ospite davvero speciale. In più saranno aperti anche a Natale per offrire un degno pasto e quell’atmosfera familiare che proprio non deve mancare durante le sere di festa. Fa bene al cuore sapere che sono tanti i volontari che lavorano intorno a questa realtà che, solo qualche mese fa, rischiava di chiudere. Ad oggi, infatti, per mantenere viva questa realtà ci vogliono circa 600 euro al mese per pagare affitto e utenze. Per il cibo, per fortuna, ci pensa il banco alimentare. «Ogni mese – ci spiega Caro Giordano, volontario della struttura– ci arrivano dal Banco Alimentare le basi per preparare i pasti che offriamo a chi si rivolge a noi.Tuttavia, ciò che arriva, non basta mai e allora ci aiutiamo con la provvidenza. Qualche anno fa inviammo una lettera a tutti i Comuni, senza ottenere però alcuna risposta».

“Mai più soli”. E’ questa la scritta che accoglie quanti si recano, a Casamicciola, presso la mensa del sorriso, struttura inaugurata nel 2015 per tutti quelli che hanno difficoltà a mettere un pasto caldo in tavola. Da quel giorno sono stati circa quindicimila i pasti preparati, un’iniziativa, questa, che fu accolta con grandi consensi, ma che poi è stata lasciata a se stessa. «L’unità di strada, insieme alla Caritas Diocesana, ha voluto dare nuova linfa a questa struttura e l’idea – continua Carlo – è quella di fare rete con tutte le realtà del nostro territorio che si occupano degli ultimi». Ad oggi, la Mensa del Sorriso rappresenta un posto dove potersi ritrovare, al caldo, per ricaricare un cellulare o per parlare con qualcuno di problemi che, se non condivisi, sembrano essere irrisolvibili soprattutto per chi è solo e non ha possibilità economiche. Un luogo dove, stando un po’ in compagnia, si ritrova il sorriso, nonostante tutto.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close