Statistiche
ARCHIVIOARCHIVIO 3ARCHIVIO 5

Casamicciola e le spiagge, terra del mito con angoli di paradiso

ISCHIA. Concludiamo il nostro tour sulle spiagge dell’isola vistando il litorale di Casamicciola. Uno dei più belli. Nei giorni scorsi abbiamo percorso l’isola in lungo ed in largo tra le strutture di Barano, Forio, Ischia Porto,  Ischia Ponte con la baia di Cartaromana, Lacco Ameno e Serrara Fontana.  

Per chi non ama gli scogli né i ciottoli sotto i piedi, si troverà a suo agio sulle spiagge di Casamicciola Terme, il comune famoso per la sorgente naturale del  Bagnitiello. È proprio qui che troviamo la prima spiaggia, un angolo di Paradiso ricco di storia e di mito. Alle spalle di una piccola strada posta all’ombra dei pini, lontana dal traffico del centro cittadino, la natura si mischia con la storia dando vita a un angolo dove il prodigio termale è aperto a tutti. I sassi del Bagnitiello sono sorgenti naturali sulla riva che danno dimostrazione, ancora una volta, di come l’attività vulcanica dell’isola sia ancora attiva. Un mito accompagna il prodigio, quello del giovane Acmeno che inavvertitamente cadde nelle acque. Dopo aver chiesto aiuto agli dei, fu Giove a disciogliere le sue membra in acqua indicando quel punto come angolo in cui avrebbe trovato sollievo. Da allora chi ha problemi alle orecchie si reca in quei bagni cercando conforto nel mito e nelle terme naturali. “Wonderful”, dice Alan italo inglese in vacanza per qualche giorno sull’isola. “Pensavo non esistessero posti così. Siamo arrivati per caso ed abbiamo scoperto il Paradiso. In Inghilterra non abbiamo posti simili. Spero che gli italiani e soprattutto gli ischitani capiscano ciò che hanno”. Casamicciola non è solo terme. Ci sono anche spiagge adatte alle famiglie come ‘la spiaggia della Marina’ situata sul lungomare che conduce al comune di Lacco Ameno. “Non pensavo potesse esistere un mare così cristallino vicino al porto”, dice Andrea sottolineando: “Il mare è molto bello, azzurro, cristallino e trasparente, con fondali sabbiosi e digradanti, ideale per fare il bagno. L’unico difetto è che la spiaggia è super affollata. Ma si sa siamo nel pieno della stagione”. Poco distante, a pochi passi dal convento dei Padri Passionisti spicca la piccola ‘spiaggia del convento’. Non ha un accesso molto facilitato in quanto per scendere in spiaggia bisogna scendere circa 50 gradini. Nonostante ciò è molto frequentata dalle famiglie in quanto la posizione della scogliera antistante ha formato una piccola baia dove anche chi non sa nuotare si sente sicuro in acqua. Totalmente di sabbia ha un lato libero ed uno stabilimento privato attrezzato. Molto affollata in questo periodo sia gli stabilimenti che la spiaggia libera. Il costo delle spiaggia privata è, in media, di 17 euro al giorno per un ombrellone e 2 lettini. Nelle vicinanze dell’eliporto, invece, la piccola ‘spiaggia della Fundera’, un gioiellino dal mare cristallino e dal basso fondale. La spiaggia è piccola, ma la sabbia fine e il mare cristallino dal basso fondale la rende accessibile e adatta soprattutto a famiglie con più bambini. Fino alle 16 si può godere della tintarella, poi il sole si nasconde e a tramontare in quel di Forio.

(QUINTA  PUNTATA. LE PRECEDENTI PUNTATE SONO STATE PUBBLICATE MERCOLEDI’ 25, GIOVEDI’ 26, VENERDI’ 27 E SABATO 28 LUGLIO)

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex
()
x