ARCHIVIO 3ARCHIVIO 5

Casamicciola, per le tariffe portuali confermato il pugno di ferro contro i morosi

CASAMICCIOLA TERME. Arrivano le tariffe portuali presso lo scalo casamicciolese per l’imminente stagione 2018. Come di consueto sarà tenuto nel debito conto il fattore-residenza, predisponendo le tariffe per le imbarcazioni dei cosiddetti “residenti storici”, tenendo tuttavia conto delle tipologie dimensionali delle imbarcazioni e del fatto che è possibile riconoscere tali tariffe solo per un numero massimo di novanta imbarcazioni. In conseguenza di tale limite, i posti barca per i “residenti storici” sono stati così suddivisi: 36 posti per imbarcazioni fino a 7,00 mt.; 30 posti per imbarcazioni da 7,01 mt. a 8,00 mt. ; 7 posti per imbarcazioni da 8,01 mt. a 9,00 mt.; 6 posti per imbarcazioni da 9,01 mt. a 10,00 mt.; 4 posti per imbarcazioni da 10,01 mt. a 11,00 mt. ; 7 posti per imbarcazioni da 11,01 mt. a 13,00 mt. Per “residenti storici” si intendono tutti coloro che sono residenti nel Comune di Casamicciola Terme da almeno 10 anni prima della data della richiesta del posto barca agevolato e che siano effettivi utilizzatori dell’imbarcazione. Per poter accedere all’agevolazione gli interessati sono obbligati a presentare un’apposita istanza di accesso allegando, nel caso in cui questa disponga di un numero di matricola identificativo, titolo idoneo da cui si evince la proprietà dell’imbarcazione. Mentre, per quanto riguarda le imbarcazioni prive di numero di matricola identificativo, è necessario fornire la copia della polizza assicurativa riferita all’unità motore dimostrando, nella stessa istanza di accesso alla agevolazione “residenti storici”, con una fotografia autenticata, identificativa della imbarcazione, che quella unità motore per la quale è stata sottoscritta la polizza assicurativa serve solamente l’imbarcazione di cui alla foto identificativa. Anche in questo caso è necessario fornire la prova della tracciabilità del pagamento della polizza. Inoltre bisogna presentare un certificato di residenza storico rilasciato dal Comune di Casamicciola Terme, oppure autocertificazione redatta ai sensi del D.P.R. n.445/00, attestante la residenza presso il Comune di Casamicciola Terme da almeno dieci anni dalla data di richiesta del posto barca agevolato e che l’istanza di agevolazione è l’unica prodotta all’interno del nucleo familiare cui si appartiene. Le imbarcazioni fino a 13 mt. saranno collocate dal 1°giugno al 30 settembre presso i pontili all’esterno del molo di levante del porto di Casamicciola Terme compreso parte del grigliato esterno, mentre durante il restante periodo dell’anno saranno collocate all’interno del porto, secondo le indicazioni impartite dalla Marina di Casamicciola S.r.l..

Una inedita disposizione tiene inoltre conto del terremoto del 21 agosto scorso, che ha creato danni e disagi a quasi tutti i cittadini residenti e quindi ai possessori di imbarcazioni: a questi ultimi si applicherà uno sconto pari al 20% sulla tabella per i residenti storici con ormeggio annuale, per le sole imbarcazioni che saranno collocate dal primo giugno al 30 settembre presso i pontili all’esterno del molo di levante del porto di Casamicciola Terme.
Inoltre, per tutte le imbarcazioni, anche per far fronte alla concorrenza degli approdi dell’isola d’Ischia e in particolare quelli limitrofi, viene data facoltà al liquidatore della società di applicare a sua discrezione un ulteriore sconto sulle tariffe fino a un massimo del 15%, oltre agli sconti già previsti, che potranno essere applicati nel caso di disponibilità dei posti e per particolari condizioni debitamente certificate.

Restano alcune distinzioni: per i contratti come “Residenti Storici” non è previsto il servizio di ormeggio e disormeggio e servizi idrici ed elettrici. La società Marina di Casamicciola potrà avvalersi a titolo gratuito della collaborazione delle Associazioni Marinaresche presenti sul territorio, per suggerimenti, idee, problematiche portuali e quant’altro utile per la corretta gestione dei servizi portuali. La tariffa di “alaggio e/o varo”, per le operazioni di alaggio da tenersi presso l’apposita vasca sita alla radice del molo di levante ed attualmente in concessione al Comune di Casamicciola Terme, è determinata in Euro 50,00 per l’alaggio o per il varo per ogni imbarcazione a prescindere dalla dimensione della stessa. Tali operazioni saranno però gratuite per le imbarcazioni di proprietà dei residenti nel Comune di Casamicciola Terme. Toccherà alla Società Unipersonale Marina di Casamicciola s.r.l., già affidataria dei servizi in ambito portuale (ormeggio, disormeggio, guardiania, manutenzione e fatturazione), svolgere nell’ambito degli stessi servizi affidati le funzioni di sorveglianza e controllo delle operazioni di alaggio o di varo, compresa la fatturazione delle stesse. Le tariffe approvate sono comprensive della tassa rifiuti.

Viene infine confermata la “linea dura” dell’amministrazione contro gli utenti in ritardo coi pagamenti: non verranno infatti stipulati nuovi contratti con eventuali utenti morosi, né con utenti con i quali siano o siano stati in corso contenziosi contro il Comune di Casamicciola Terme e con la Società Marina di Casamicciola, salvo che gli stessi non decidano di transigere. Non è finita qui: per tutti i soggetti morosi o in contenzioso la società Marina di Casamicciola dovrà segnalare i nominativi per iscritto al Responsabile dell’Area Tecnica e mettere in atto tutte le azioni necessarie per allontanare tali imbarcazioni dalle aree in concessione al Comune.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close