Statistiche
CRONACA

Casamicciola & Sisma, la Iacono al vetriolo

La portavoce del Meetup isola d’Ischia e già candidato a sindaco della cittadina termale spara a zero sull’amministrazione citando una serie di magagne tra terremoto e dintorni

È un fiume in piena Caterina Iacono. La portavoce del meetup Amici di Bebbe Grillo dell’isola di Ischia ne ha per tutti: “Oliviero Toscani senza vergogna”, esordisce. “Sì, per quanto incredibile, lo ha detto davvero. Così la “Sardina capo”, da sempre al soldo dei Benetton, ha commentato in diretta a “Un giorno da Pecora”: “Ma a chi interessa che caschi un ponte? Smettiamola”. E con queste stesse “logiche” stanno gestendo “l’affair” terremoto sisma 2017 di Ischia”. Secondo la portavoce del meetup già candidato sindaco a Casamicciola per il Movimento 5 stelle “Le amministrazioni locali che dimenticano ohibò di presentare il puc – piano urbanistico comunale – entro l 31 dicembre scorso”.

Iacono ne ha per tutti: per il Comune che non ha presentato il puc e per la “zia Regione che concede una proroga”. La grillina ricorda anche come “ad aprile si chiudono le porte degli hotel alloggio per i terremotati mentre ci godiamo l’assordante silenzio di un contenitore vuoto dell’articolo 25 del decreto Ischia creato da un genio dell’urbanistica del Governo centrale”. Il riferimento di Caterina Iacono è alla prima norma emanata per la ricostruzione del post sisma a Casamicciola, Forio e Lacco Ameno. All’articolo 25, appunto, è stata prevista la possibilità di condonare gli immobili o le porzioni degli stessi nei tre Comuni colpiti dal sisma del 21 agosto 2017. Anche se sottoposti a condono e quindi diventati legittimi, però, queste abitazioni (o porzioni) non possono essere destinatarie di finanziamento per la ricostruzione. “A fine mese – ha detto ancora Caterina Iacono –  torneremo dal Presidente dell’ottava commissione lavori pubblici alla Senato della Repubblica per delle risposte nel merito del nostro documento. La nostra comunità ha bisogno di risposte serie ed efficaci dal governo del Movimento 5 stelle e del Partito democratico. Sono ben due anni di passerelle e cotillon e nonostante la buona volontà dimostrata da Di Maio i giuristi hanno toppato  mettendo una comunità in ginocchio”.

Il 13 gennaio Caterina Iacono, Gennaro Mattera, Stefano Stendardo, Mario Romano e Roberto Berti hanno partecipato ad un incontro al Senato presso la sala del Presidente di Commissione Infrastrutture con il professore Mauro Coltorti, con la senatrice Silvana Giannuzzi. Gli ischitani hanno portato al Senato le istanze dell’isola di Ischia. “Abbiamo parlato del terremoto, della microzonazione sismica, dei Puc comunali, delle schede Aedes, dell’articolo 25 del decreto Genova ma anche dell’ospedale Rizzoli, del Pio Monte della Pietà e tanto altro ancora”, hanno detto a margine dell’incontro. “La verità è che Ischia è stanca di attendere il nulla. Abbiamo il diritto di ottenere delle risposte e di ripartire subito”, incalza l’esponente del Movimento 5 stelle che non esime da critiche anche il sindaco di Casamicciola. “Finite le elezioni amministrative 2019, a Casamicciola Terme sono state largamente sospese tutte le attività confortanti.  

Giusto o sbagliata nei metodi o nelle forme, le uniche opposizioni che vedo nel panorama di Casamicciola sono quelle dei cittadini semplici ed associazioni di cittadini.Tutto il resto è il solito nauseante opportunismo del vicoletto casamicciuolo”. E conclude: “L’ho detto anche all’indomani della campagna elettorale: sono grata ai 121 cittadini coraggiosi che hanno espresso la loro fiducia incondizionata alla mia persona ed alla mia squadra e per loro e con loro che stiamo continuando a portare avanti la nostra battaglia. Anche se le ultime elezioni amministrative a Casamicciola non ci hanno premiato, continuiamo a lavorare per la nostra comunità e portare le istanze dell’isola di Ischia ai ministri ed ai parlamentari ne è la dimostrazione”. “Il terribile sisma ha segnato la popolazione”, ha spiegato. “Ora la riprogettazione può segnare la rinascita economica dell’isola verde. Speriamo che il commissario sappia ascoltare almeno in parte le istanze della gente che è ancora sfollata”, ha concluso.

Ads

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex
()
x