CRONACAPRIMO PIANO

Casamicciola, summit sulla sicurezza del territorio

Il tavolo tecnico voluto dal sindaco Castagna diventa permanente: Prefettura, Genio Civile, Regione e Città Metropolitana si riuniranno settimanalmente per elaborare il programma di prevenzione dei rischi. Ieri mattina il primo incontro

Tavolo tecnico ieri mattina alla sede comunale del Capricho. I numerosi stati di allerta meteo delle ultime settimane hanno procurato notevole apprensione sull’intera isola. A Casamicciola, come si ricorderà, il maltempo aveva indotto il sindaco a convocare due volte il Comitato operativo comunale tra il 12 e il 13 novembre. In quella notte l’Ufficio tecnico comunale aveva provveduto ad effettuare una serie di sopralluoghi presso gli alvei Cava Pozzillo e Senigallia e in atre zone sensibili.

L’ispezione riguardò dapprima alla Cava Fasaniello – Negroponte, all’imboccatura del canale tombato di via Ombrasco, che si presentava pressoché libera, con scarsa portata delle acque, poi Cava Senigallia, dove anche in quel caso l’imboccatura a via Nizzola era libera mentre la portata delle acque risultò molto più ampia, e infine alla Cava Pozzillo, dove era stata riscontrata una portata irrisoria delle acque a fronte della imboccatura completamente libera di via Monte della Misericordia. La circostanza rendeva necessaria una prossima verifica a monte, per accertare il percorso seguito dalle acque piovane nei momenti di massimo deflusso. Per dare continuità all’azione di prevenzione dei rischi, il sindaco ha quindi sollecitato la formazione di un tavolo tecnico permanente, che alle 11 di ieri si è riunito per la prima volta negli uffici comunali. Erano presenti il geologo Ennio Cervio in rappresentanza del Genio Civile di Napoli, e il collega Vincenzo Albanese, della struttura commissariale per la ricostruzione post sisma, insieme al responsabile dell’Ufficio tecnico di Casamicciola, ingegner Baldino, e l’architetto Agnese Cianciarelli.

L’amministrazione casamicciolese era ben rappresentata dal presidente del consiglio comunale Nunzia Piro, la consigliera Angela Di Iorio e gli assessori Filomena Senese e Stani Senese. I partecipanti hanno espresso la necessità di acquisire informazioni relative ai cambiamenti morfologici del territorio al settore urbanistico della regione Campania. Ma dall’incontro è scaturito anche altro, a partire dalla richiesta rivolta alla Direzione Generale della Difesa del suolo di un coordinamento per gli interventi che dovranno essere realizzati. Si è quindi stabilito di dare periodicità regolare al tavolo tecnico, che si riunirà anche la prossima settimana al Capricho: nell’occasione ogni ente dovrà fornire tutta la documentazione che ha a disposizione relativamente al Comune di Casamicciola, e al tavolo saranno invitati anche la Prefettura e i vari esponenti della Regione Campania. L’ingegner Baldino ha ribadito lo stato di precarietà in cui versano gli alvei e le cave presenti sul territorio comunale: urge dunque procedere a tappe ben definite lungo un programma che possa presto incidere concretamente sulla messa in sicurezza. Le piogge e i venti di questi giorni hanno già dato prova della loro capacità distruttiva, e l’amministrazione non vuole farsi trovare impreparata.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Controllare Anche

Close
Back to top button
Close