Statistiche
CRONACA

Casamicciola, via libera al preliminare del Puc

La giunta comunale ha deliberato l’approvazione del documento. L’ufficio tecnico proseguirà nella redazione del Piano urbanistico comunale che definirà il futuro volto del paese

Via libera al preliminare del Piano urbanistico Comunale. Casamicciola Terme ha deliberato l’approvazione dell’importante passo verso l’adozione dello strumento che disegnerà il volto futuro del paese, del suo sviluppo e della sua vivibilità. Gli elaborati del preliminare del piano sono depositato presso l’ufficio urbanistico del Comune.

Piano Urbanistico Comunale

Adesso tocca all’Ufficio tecnico proseguire nella redazione del Piano, nella valutazione ambientale strategica (Vas) e nella valutazione d’incidenza (Vi), tenendo conto di quanto prescritto dagli altri “soggetti competenti in materia ambientale” (Sca). All’inizio del 2020 fu costituito l’ufficio di Piano per la redazione del Puc, e a fine febbraio la giunta prese atto degli elaborati. A ottobre, sono iniziate le consultazioni con gli altri soggetti competenti, vale a dire le varie Direzioni generali regionali, per la difesa del suolo, delle politiche agricole, il governo del territorio, il ciclo integrato delle acque e dei rifiuti, la gestione delle risorse naturali protette, l’Assessorato all’urbanistica, l’agenzia regionale per la difesa ambientale, le Soprintendenze, l’Asl, l’autorità di Bacino, l’ente idrico, la città Metropolitana e i vari Comuni dell’isola, oltre naturalmente il Commissario alla ricostruzione post sisma, il Ministero dell’Ambiente e l’Ingv. Il tavolo di consultazione è stato articolato in due sedute, la prima a novembre di tipo introduttivo con lo scopo di illustrare il Rapporto ambientale preliminare (Rap) e il preliminare del Puc, la seconda a dicembre finalizzata ad acquisire i pareri definitivi dei soggetti competenti in merito al Rap.

PUC

Incontri avvenuti su piattaforma telematica, viste le limitazioni dovute all’emergenza epidemiologica, durante i quali arrivarono cinque contributi da parte della Direzione generale per il ciclo integrato delle acque e dei rifiuti, della Soprintendenza (che impose numerose prescrizioni), dell’Ente idrico, del Commissario Schilardi e da un privato. Il preliminare, che è stato poi pubblicato sul sito web del Comune, è costituito tra l’altro dagli elaborati relativi al sistema insediativo, al sistema ambientale e a quello delle infrastrutture, oltre allo stato di diritto e al quadro strategico.

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex
()
x