Statistiche
ARCHIVIO 3ARCHIVIO 5

Caserma Forestale, finalmente parla Conte

Ieri, presso la prima sezione penale del Tribunale di Napoli, al cospetto del giudice Occhiofino, è stato finalmente ascoltato il geometra Francesco Conte, testimone indicato dall’accusa nell’annoso processo riguardante la costruenda Caserma della Guardia Forestale in quel di Casamicciola, le cui fondamenta secondo la Procura sarebbero state gettate su una particella catastale diversa da quella inizialmente individuata, al fine  di aggirare i vincoli paesaggistico-ambientali. Come si ricorderà, dopo reiterate assenze, Conte si era presentato in aula lo scorso 21 dicembre, ma l’eccezionale ritardo che subì l’avvio dell’udienza, aveva indotto il geometra ad abbandonare il palazzo di Giustizia. Un forfait di cui il giudice Occhiofino ieri mattina ha subito chiesto il motivo: il teste si è giustificato adducendo un appuntamento per controlli medici fissato nel pomeriggio, che l’abnorme ritardo d’udienza avrebbe sicuramente compromesso. Tra gli imputati, ieri in aula erano presenti l’ex sindaco di Casamicciola Giosi Ferrandino, e Donato Carlea, ex direttore generale alle opere pubbliche di Campania e Molise. Presente  anche l’avvocato Andrea Rippa in rappresentanza del Ministero delle Infrastrutture, e dei Beni e attività culturali. L’esame del teste è iniziato intorno alle 12:15.

CONTINUA A LEGGERE SU IL GOLFO IN EDICOLA

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex
()
x