CRONACA

Caso Medmar, la New Atec non ci sta e alza la vocei

L’associazione dei trasportatori si appella alla Regione Campania in seguito alle reiterate interruzioni dei collegamenti marittimi da parte della compagnia di navigazione

La New Atec (nuova associazione trasportatori e commercianti) in seguito alle diverse interruzioni del collegamento marittimo da parte della compagnia di navigazione Medmar ha deciso di scrivere alla dirigente regionale dell’unità operativa trasporto marittimo e demanio marittimo Dott.ssa  Lorella Iasuozzo. L’associazione stanca dei continui disservizi  ha denunciato alla Iasuozzo  che a partire dalla giornata del 13 marzo 2018 e fino a nuovo avviso la compagnia di navigazione Medmar, che risulta essere la compagnia avente più corse che collegano lschia con la terraferma (Pozzuoli-Napoli) ed è anche quella con una flotta composta da più unità rispetto alle altre compagnie che operano nelle tratte sopracitate, ha sospeso i collegamenti da lschia per Napoli e viceversa, senza dare spiegazioni esaustive agli utenti. Allo stato attuale dei fatti la prima nave con partenza da lschia e arrivo al porto di Napoli è alle ore 08.45 del mattino. Per i cittadini isolani i collegamenti con la terraferma risultano essere di fondamentale importanza per l’approvvigionamento delle materie prime e per l’economia dell’isola. La compagnia Medmar è la maggior detentrice di corse traghetti da/per l’isola d’lschia, ma spesso, per motivi mai del tutto chiari , improvvisamente sospende i collegamenti creando situazioni di notevole disagio agli utenti.

In una missiva indirizzata alla dirigente Lorella Iasuozzo è stata sottolineata la drastica interruzione delle corse da e per l’isola senza alcuna preventiva comunicazione all’utenza e soprattutto senza che si mettesse a disposizione un traghetto alternativo. Chiesto il rispetto del diritto alla continuità territoriale

Nel caso specifico la sospensione di tali collegamenti, da sottolineare che ancora non è nota la durata di tale sospensione, è avvenuta in quanto una delle navi che effettuava il servizio verrà dirottata su Ventotene per sopperire ad un avaria che ha interessato la nave che svolgeva il servizio nella sopracitata isola. La New Atec ha concluso sottolineando alla dott.ssa Iasuozzo che questa scabrosa situazione comporta enormi problematiche ai propri associati e a tutti i cittadini ischitani e si auspica che in futuro non accadano più simili disagi.

Oltretutto si evidenzia che la compagnia Medmar dispone di altre navi che potrebbero tranquillamente sopperire al problema verificatosi, ma purtroppo non è ancora chiaro il motivo per il quale queste imbarcazioni siano ferme a Napoli e non vengano utilizzate. Inoltre non è ammissibile che le corse vengano sospese a soli pochi minuti dalla partenza così come è accaduto  nella giornata del 14 marzo dove alle 18.10 sul sito ufficiale della Medmar la nave delle 18.30 da Ischia per Pozzuoli era contrassegnata con il bollino verde (quindi in partenza) ma solo dopo 7 minuti è spuntato il bollino rosso e la corsa è stata sospesa tutta d’un tratto arrecando un grave danno a tutti gli isolani in partenza. Ovviamente sospendendo la nave delle 18.30 da Ischia per Pozzuoli la Medmar ha annullato anche la corsa delle 20.30 da Pozzuoli per Ischia  completando così la giornata in “bellezza”.

Detto ciò la New Atec chiede interventi tempestivi volti a risolvere le varie problematiche sopracitate inoltre chiede che sia rispettata la sacrosanta continuità territoriale. Gli isolani non possono essere trattati come cittadini di serie B ma devono essere equiparati a tutti gli altri italiani. Perciò si chiede alla regione Campania e alla capitaneria di porto di sorvegliare sui trasporti marittimi nel golfo di Napoli e di punire i trasgressori quando ve ne fosse bisogno. Che sia rispettato il nostro diritto alla continuità territoriale perché siamo isolani ma non per questo isolati.

Annuncio
Tags

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close