ARCHIVIO 3ARCHIVIO 5POLITICA

Caso Pegaso, arriva la transazione

di Gennaro Romano

FORIO. Un altro “regalo” del sindaco ai cittadini. Dopo aver acconsentito alla transazione del CISI con la Cassa Depositi e Prestiti del valore di nove milioni di euro, cifra questa che pagheranno i cittadini isolani e per buona parte anche quelli di Forio con le bollette idriche fino al 2045, oggi il sindaco di Forio Francesco Del Deo si accinge a fare un altro “dono” alla cittadinanza chiudendo una transazione per il fallimento Pegaso, per un importo di oltre un milione e mezzo di euro. Sarebbe opportuno che il Sindaco spiegasse alla propria cittadinanza il perché di questa nuova “mazzata” ai danni dei cittadini di Forio.

Noi concordiamo pienamente con quanto sostiene l’avv. Carmine Bernardo, il quale sostiene che a pagare devono essere coloro che hanno prodotto i danni. Come per il Cisi dovevano pagare il duo Ferrandino e De Siano, che hanno amministrato l’ente per oltre 15 anni, così a  Forio per la vicenda Pegaso devono pagare esclusivamente gli amministratori della Pegaso, come ricorda lo stesso curatore del fallimento, in primis gli amministratori e i sindaci della Pegaso e poi il Comune. Tra essi figurano nomi importanti quali ad esempio lo zio del Presidente del Consiglio, burocrati comunali o coloro che sono vicini a questa amministrazione.

Sicuramente non i cittadini, come invece sta avvenendo. Per la cronaca nella vicenda Pegaso, come riportano gli atti del fascicolo, la Procura ha ritenuto unici responsabili rinviandoli a giudizio l’ex sindaco Francesco Paolo Monti e l’avv. Salvatore Serpico, ultimo amministratore poi diventato liquidatore della società. Quest’ultimo ha la grave responsabilità, come riportato dagli atti processuali, di non aver posto tempestivamente fine allo stillicidio dichiarando il fallimento della società, contribuendo quindi al pesantissimo aggravamento della già enorme situazione debitoria. Per loro si prospetta un processo per presunta bancarotta fraudolenta, e già si parla di transazione.

Annuncio

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close