CULTURA & SOCIETA'

Castagna: «Voglio ricordarti come un parroco e un uomo straordinario»

Il ricordo del Sindaco di Casamicciola Terme che ha dichiarato il lutto cittadino

Quello di oggi si è subito presentato come un lunedì dal cielo cupo, uggioso, insolitamente triste. Uno spettacolo inusuale per quella che abitualmente è una giornata festiva come il lunedì in Albis. Poi ho appreso la più triste delle notizie ed ho capito che anche lassù c’era poca voglia di sorridere. Se ne è andato, per raggiungere gli angeli, Don Vincenzo Avallone: una vita da parroco alla Basilica di Santa Maria Maddalena, donando sempre tutto se stesso agli altri con una generosità e un altruismo che avrebbe lasciato basita anche la persona migliore di questo mondo. Potrei ricordare tanti momenti, tanti aneddoti, tante storie. Invece io, “Battista” (ricordo che così affettuosamente mi chiamavi) voglio ricordarti semplicemente come un parroco straordinario e un uomo altrettanto straordinario. Grazie per tutto quello che ci hai donato, insegnato e lasciato: a noi, che restiamo qui, il compito di non disperdere un patrimonio unico. Ciao don Vincenzo, sono certo che continuerai a vegliare su Casamicciola e sulla sua gente. Che ti ha sempre voluto bene, ed alla quale hai saputo regalare un tesoro d’affetto. Non potremo mai dimenticarti.

Articoli Correlati

Rispondi

Back to top button