Statistiche
ARCHIVIO 3ARCHIVIO 5POLITICA

Cava e il caso Borrelli, Del Deo: «Gesto ignobile e da condanare, mai con gli abusivi»

“L’aggressione al consigliere regionale Francesco Emilio Borrelli è stato un atto ignobile, un gesto che condanno senza se e senza ma, posto in essere da chi per anni ha sfruttato abusivamente la spiaggia senza che nessuno dicesse nulla. Non consentiremo che sul nostro territorio le persone per bene vengano cacciate in malo modo  da abusivi anzi, se ci sono gli estremi, chiederò anche i danni di immagine”. Questa la dura presa di posizione del sindaco di Forio, Francesco Del Deo, in seguito all’aggressione subita dal consigliere regionale Francesco Borrelli sulla spiaggia di Cala dell’isola.

“Appena insediata la mia amministrazione – prosegue Del Deo – stabilimmo con delibera comunale che quella spiaggia restasse libera senza darla in concessione per venire incontro alle esigenze dei giovani e di tanti concittadini che non possono permettersi di pagare tutti i giorni uno stabilimento;  proprio per questo fui costretto già l’anno scorso a intervenire con un sequestro ai danni degli stessi personaggi che occupavano abusivamente e per  intero la spiaggia con i loro ombrelloni, come se fosse stata data loro in concessione”.

“Stiamo lavorando alla riapertura della spiaggia parzialmente chiusa in seguito a un cedimento del costone – conclude il sindaco di Forio – in accordo con i proprietari dell’hotel Baia delle sirene che hanno presentato un progetto  che è al vaglio dei nostri uffici e che ha come obiettivo quello di restituire interamente la spiaggia di Cala dell’isola ai cittadini dotandola anche dei servizi essenziali; un passo importante per una comunità come quella di Ischia che deve puntare sempre di più su turismo e accoglienza ricordando che oggi noi da soli produciamo il 32 per cento dell’intero pil turistico della Campania. La Regione ci deve aiutare ad incrementare ancora questo dato”.

Sull’aggressione a Borrelli intervengono anche i co-portavoce dei Verdi della Campania, Benedetta Sciannimanica e Vincenzo Peretti, denunciando l’atteggiamento connivente in favore degli abusivi di un giornalista e politico isolano, Gaetano Di Meglio, che non fa mistero di sostenere apertamente l’illegalità diffusa, la prepotenza e finanche la criminalità. “Riteniamo ignobile la campagna di un giornalista e politicante isolano in favore degli abusivi –dichiarano Sciannimanica e Peretti – segno di un degrado sociale e morale sull’isola che ha fatto breccia anche in una certa borghesia; ci auguriamo che l’Ordine dei giornalisti intervenga rispetto a simili comportamenti che esaltano e incoraggiano prepotenti e abusivi a non rispettare la legge”.

“I Verdi monitoreranno la spiaggia affinché resti libera, sia messa in sicurezza e sia liberata da abusivi e criminali vari che operano, come ci hanno segnalato, con il supporto di una attività locale. Ringraziamo tutti i cittadini che in queste ore stanno chiamando e scrivendo sui social a Borrelli per scortarlo a Cava. Questo lido deve trasformarsi da simbolo dell’illegalità e violenza a baluardo del riscatto isolano contro abusivi e delinquenti – concludono i Verdi”.

Ads
Ads

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex
()
x