ARCHIVIO 3ARCHIVIO 5

Cava Grado, si ripulisce l’ex area di stoccaggio rifiuti

di Sara Mattera

Serrara-Fontana.   Si ripulisce finalmente Cava Grado. L’ex area di stoccaggio, sita in località Sant’Angelo, è stata infatti sottoposta ad un intervento di rimozione dell’attrezzatura per la raccolta rifiuti e di pulizia dagli stessi.  Come ricorderete, lo scorso 4 Luglio, la Minoranza dell’amministrazione del Comune di Serrara-Fontana – costituita da “Il Paese che Vorrei con Tilde” e “Progetto Ischia”- aveva indirizzato una nota di diffida al sindaco del paese collinare, Rosario Caruso, chiedendo l’immediata rimozione del deposito rifiuti ubicato nella suddetta località. «Con la presente – avevano scritto i consiglieri della minoranza, Roberto Iacono, Tilde Trofa, Sandro Iacono e Umberto Di Iorio – invitiamo il sindaco, in qualità di ufficiale di governo e autorità sanitaria locale, ad intervenire con somma urgenza affinchè lo scandalo del deposito rifiuti e dell’attrezzatura per la raccolta degli stessi, siti a Cava Grado, in località Sant’Angelo, siano immediatamente rimossi. Tale deposito e attrezzatura, emettendo odori nauseabondi per i cittadini, possono costituire pericolo per la salute pubblica degli stessi e dei turisti che, quotidianamente, frequentano la zona».  A suscitare le perplessità dell’opposizione, infatti, era stato l’aver rinvenuto rifiuti depositati da settimane, se non addirittura mesi, in una zona come quella di Cava Grado che da diverso tempo non veniva più utilizzata come area per la gestione e raccolta dei rifiuti solidi urbani del Comune collinare. Ora, però, questa indicibile situazione è in via di risoluzione. A una settimana dalla diffida indirizzata a Caruso, i due gruppi consiliari della minoranza  festeggiano i risultati dell’azione da loro intrapresa. In queste ore infatti si sta provvedendo alla rimozione dei rifiuti nell’area in questione. «L’amministrazione di Serrara-Fontana – ha dichiarato in queste ore il neo consigliere Roberto Iacono, fattosi promotore insieme a Palma Iacono del Progetto Ischia – e il comandante dei Vigili Urbani hanno accolto la nostra istanza. Seppure con lentezza, gradualmente, si sta rimuovendo la spazzatura sita in località Cava Grado, dato che l’area ormai da tempo non era utilizzata dal Comune. Continuiamo a lavorare per migliorare il nostro paese nell’interesse dei cittadini». Insomma, tra pochi i giorni i cittadini del Comune collinare potranno finalmente ritornare a respirare aria pulita nell’ex area di stoccaggio rifiuti che – lo ricordiamo – è stata interessata da complesse vicende.  Il sito in questione, infatti, fino a qualche tempo fa è stato sotto il controllo della società “La Torre srl” – attualmente in liquidazione – e il cui resposabilie organizzativo, Angelo De Dato  è stato condannato  ad otto mesi di reclusione  e a 10.000 euro di multa per aver commesso una serie di irregolarità nelle attività di raccolta, stoccaggio  e utilizzo dell’area di Cava grado per i rifiuti solidi urbani. Ad ogni modo, risolta la questione rifiuti di Cava Grado, l’obiettivo dell’amministrazione Comunale rimane quello di reperire un’area che sia più adatta alla stoccaggio e allo smaltimento.

 

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close