CRONACAPRIMO PIANO

Cava Pozzillo, nuovo step verso la messa in sicurezza

Il Comune di Casamicciola vara l’avviso di manifestazione d’interesse per l’importante intervento dal complessivo importo di oltre 820mila euro

Il Comune di Casamicciola ha varato l’avviso esplorativo per manifestazione d’interesse alla procedura negoziata per l’esecuzione dei lavori inerenti gli interventi per la mitigazione del rischio e del dissesto idrogeologico in località Ex Cava Baino (Cretaio-Cava Pozzillo). Come alcuni ricorderanno, pochi mesi fa la giunta guidata dall’allora sindaco Giovan Battista Castagna aveva approvato il progetto definitivo per la messa in sicurezza della cava. Si tratta di un’opera dall’importo complessivo di oltre 820mila euro. Un intervento importante, consentito dalla legge di bilancio del 2019 che allo scopo di favorire gli investimenti aveva assegnato ai comuni contributi per investimenti relativi a opere pubbliche di messa in sicurezza degli edifici e del territorio, nel limite complessivo di 350 milioni di euro per il 2021, di 450 milioni di euro per il 2022, 550 milioni per gli anni dal 2023 al 2025, di 700 milioni di euro per il 2026 e infine di 750 milioni di euro annui per ciascuno degli anni tra il 2027 e il 2030. Fra l’altro lo Stato ha provveduto al rifinanziamento di ulteriori 600 milioni per il 2021. Il ministero aveva erogato la prima rata del finanziamento, pari a 164mila euro. Il Rup era stato individuato nell’ingegner Baldino e la progettazione era stata assegnata, tramite la piattaforma Asmecomm-Tuttogare, al raggruppamento temporaneo di professionisti formato dagli ingegneri Alessandra Orso, Angelo Di Libero e dal geologo Antonio Cofrancesco, per un importo contrattuale complessivo di circa 102mila euro.

Il Comune, nel citato avviso, tiene a precisare che esso è finalizzato esclusivamente a ricevere manifestazioni di interesse per favorire la partecipazione e la consultazione del maggior numero di operatori economici in modo non vincolante per l’amministrazione. Le manifestazioni di interesse hanno infatti l’unico scopo di comunicare all’Ente la disponibilità ad essere invitati a presentare offerta. Dunquenon è indetta alcuna procedura di affidamento concorsuale o paraconcorsuale e non sono previste graduatorie di merito o attribuzione di punteggi, ma si tratta semplicemente di un’indagine conoscitiva finalizzata all’individuazione di Operatori Economici da consultare nel rispetto dei principi di economicità, efficacia, imparzialità, parità di trattamento, trasparenza, proporzionalità ai sensi dell’art. 30 del D. Lgs. 50/2016. Il Comune, per rispettare il principio di proporzionalità, rapportato anche all’entità del lavoro, si riserva di individuare i soggetti idonei, nel numero minimo di cinque ditte, alle quali sarà richiesto con lettera di invito di presentare offerta entro cinque giorni dall’invio della lettera di invito. Nel caso in cui arrivassero minori manifestazioni di interesse l’ente si riserva la facoltà di invitare altre Ditte in possesso dei requisiti. Il comune si riserva inoltre, di sospendere, modificare o annullare la procedura relativa all’avviso esplorativo e di non dar seguito all’indizione delle successive gare per l’affidamento dei lavori. Il criterio di aggiudicazione della gara verrà individuato nella lettera di invito alla procedura. Nella stessa si indicherà anche la problematica afferente l’anomalia delle offerte. Gli Operatori Economici interessati devono presentare la richiesta di invito inviando tale richiesta entro le ore 11.00 del 10 agosto 2022, sulla piattaforma “Asmecomm-Tuttogare”, raggiungibile al sito internet: http://www.asmecomm.it.

Alla verifica da parte del seggio di gara della presenza della documentazione prodotta dall’operatore, esso verrà inserito in un apposito elenco. Tale elenco verrà utilizzato ai fini dell’eventuale sorteggio previsto il giorno 11 agosto 2022 alle ore 08.00 presso la Sede comunale provvisoria – Area Tecnica alla via Tommaso Morgera. Pertanto, in tale data si procederà al sorteggio al quale potranno partecipare i richiedenti aventi diritto nel rispetto delle norme anti-contagio. Il progetto approvato dal Comune di Casamicciola rientra in quegli interventi di messa in sicurezza del territorio a rischio idrogeologico di tipo preventivo nelle aree che presentano elevato rischio di frana o idraulico, attestato dal competente personale tecnico dell’ente o di altre istituzioni anche sulla base dei dati Ispra per la riduzione del rischio e l’aumento della resilienza del territorio, ma anche di ripristino delle strutture e delle infrastrutture danneggiate a seguito di calamità naturali, oltre che di aumento del livello di resilienza dal rischio idraulico o di frana.

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Controllare Anche
Close
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex