Statistiche
ARCHIVIO 3ARCHIVIO 5

Cava Ruffano finalmente in sicurezza, c’è l’ok della Città Metropolitana

di Sara Mattera

Serrara Fontana.  Novità all’orizzonte sul fronte prevenzione rischio idrogeologico per il Comune di Serrara Fontana. Dalla Città Metropolitana di Napoli, infatti, arrivano segnali positivi inerenti l’approvazione di uno dei progetti che l’amministrazione del Comune montano, guidata dal sindaco Rosario Caruso, ha stilato al fine di prevenire le criticità di natura idrogeologica riguardanti  il proprio territorio. In particolar modo, ci riferiamo al progetto inerente i lavori di manutenzione straordinaria, finalizzati al miglioramento delle condizioni ambientali ed idrauliche dell’alveo di Cava Ruffano. Un’opera questa, che il Comune preme da tempo di realizzare. Nonostante l’alveo in questione sia stato oggetto di passato di alcuni lavori di manutenzione, diverse sono, infatti, ancora le criticità pregnanti da risolvere attraverso interventi ad hoc atti a prevenire eventuali danni a persone o ai diversi edifici ubicati in prossimità della zona. Dopo, però, l’approvazione preliminare del progetto, avvenuta nel lontano 2010, l’iter per la sua realizzazione è rimasto in stallo in questi anni,  anche a causa delle diverse Conferenze dei servizi convocate in merito e poi disertate in seno all’amministrazione della Città Metropolitana di Napoli. Ora, però, sembrano arrivare notizie che fanno ben sperare in uno sblocco della situazione. Nei giorni scorsi, infatti, si è tenuta una nuova conferenza dei servizi ad hoc, durante la quale, il comitato di progettisti, incaricato per la valutazione dell’opera, ha espresso il proprio parere positivo sul progetto definitivo, fatto salva, ovviamente, l’acquisizione del parere formale da parte dell’Autorità del Bacino.

Una notizia questa certamente positiva per il Comune di Serrara Fontana che ha puntato il programma delle opere pubbliche del  prossimo trienno alle porte,  proprio sull’attuazione di interventi atti a prevenire il rischio idrogeologico in alcune zone del territorio comunale. Ricordiamo, infatti, che l’amministrazione del Comune Collinare ha partecipato, nei mesi scorsi, al bando promosso dalla Regione Campania per il finanziamento dei fondi di rotazione, presentando una vasta proposta progettuale, per un importo complessivo di circa 200 mila euro inerente interventi di prevenzione al rischio idrogeologico non solo per la stessa Cava Ruffano, ma anche per Via Casale, Via Martofa, Via Pedicuozzo, Primo vicolo San Nicola, Via Caravana ed eventualemente altre aree affette dalle medesime criticità.  Per Cava Ruffano, in particolar modo, il Comune ha previsto  la  realizzazione di una serie di opere murarie e interventi di pulizia dello stesso alveo, con l’obiettivo di contenere il più possibile il materiale solido proveniente dalle pareti rocciose dell’alveo e il miglioramento del deflusso delle acque piovane nella suddetta zona. Ora, quindi, non resta che attendere l’ok definitivo anche dall’Autorità del Bacino e l’eventuale finanziamento da parte della Regione Campania per la realizzazione dell’opera. L’amministrazione guidata da Rosario Caruso, insomma, continua la sua corsa per la messa in sicurezza del proprio territorio.

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex
()
x