CRONACA

Centro Polifunzionale via Salette, alcuni nodi da sciogliere

In una nota del gruppo consiliare “Procida per Tutti” si chiedono chiarimenti al Sindaco, al Segretario Generale e Responsabile della II Sezione

Il gruppo consiliare “Procida per Tutti” in una recente nota (che di seguito riportiamo) indirizzata al Sindaco del Comune di Procida, al Segretario Generale e al Responsabile della II Sezione, tendono ad avere chiarimenti circa l’inizio di lavori che interessano il centro Polifunzionale via Salette. Nella lettera si legge: “I sottoscritti Consiglieri comunali in relazione alla più volte affrontata tematica di cui all’oggetto, premettono che:

in vari incontri pubblici ed istituzionali si è affrontata la tematica relativa alla corretta realizzazione del centro polifunzionale di via Salette la cui realizzazione certamente è opera auspicabile ed intrapresa da oltre 20 anni con una parziale realizzazione.

Da sempre è emersa la difficoltà normativa rispetto alla previsione urbanistica e paesaggistica della zona di insistenza tanto da consigliare un approccio più corretto e rispettoso delle procedure anche in considerazione dell’altisonante richiamo della fonte di finanziamento e cioè il cd. “PON LEGALITA’”…

Ad oggi nessun atto giuridicamente rilevante è stato approvato tanto da ritenere eseguibili le opere ma ciononostante si ha notizia dell’avvenuto inizio dei lavori.

Con deliberazione di giunta municipale n. 315 del 7 ottobre 2022 si è riapprovato il progetto esecutivo dando atto che è necessaria la variante del progetto (pag. 2 del deliberato) ma che la stessa è stata SOLO DISCUSSA…mentre è superfluo sottolineare che le varianti della pianificazione vanno approvate nei modi e termini di legge.

Ads

Tale modo di operare denota una spiccata propensione alla violazione di norme imperative e di procedure amministrative anche in riferimento al rapporto con la impresa esecutrice dei lavori che aveva attivato il recesso dal contatto e che è stata riammessa con un esborso economico in suo favore superiore a quanto previsto dal bando anche in riferimento alle variazioni di materiale della struttura stessa.

Ads

Con tale procedimento può ave indotto le imprese che avrebbero partecipato alla gara conoscendo l’esatto contenuto della progettazione.

Dal corpo della citata deliberazione n. 315 si evince altresì gli ambiti funzionali si è proceduto ad uno stralcio rimandando il loro finanziamento e quindi la loro realizzazione ad altre provvigioni oppure al bilancio comunale.

Tutto ciò premesso, nel dichiararsi ancora una volta disponibili ad approvare in Consiglio comunale tutti gli atti necessari per la realizzazione del centro polifunzionale chiedono la immediata sospensione dei lavori e la convocazione di un tavolo di lavoro che possa consentire in tempi rapidi la realizzazione dell’intervento”.

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex