CULTURA & SOCIETA'

Chef Palamaro: «per noi è una festa di fine estate»

Protagonista anche la musica, si balla con gli chef a fine serata con i piedi in mare con i Frankye e Canthina band

E’ lo chef Pasquale Palamaro uno dei protagonisti dell’Ischia Safari che quest’anno, per la sua quinta edizione, celebra il tema la cucina del bel paese, della memoria, del territorio. «Per noi – racconta lo chef – Ischia Safari resta una festa di fine estate, una due giorni in cui un po’ tutti si rilassano e scelgono di partecipare. Tra le novità di quest’anno, oltre al cibo, ci sarà la musica: balleremo sulla spiaggia, con i piedi a mare». A suonare nella baia del Negombo ci saranno i Frankye e Canthina band che faranno ballare tutti con un live anni ’70 – ’80 e ’90. «Vorremmo che il post cena si svolgesse sulla spiaggia per divertirsi insieme agli chef che hanno lavorato perché Ischia Safari non solo è solo cibo, ma anche divertimento». Non mancherà la beneficenza, «quest’anno – commenta Palamaro – siamo legati a Matera, capitale della Cultura, pronta a un gemellaggio con Ischia. Con noi ci sarà Vito Antonio Lombardo, stellato di Matera e ai ragazzi dell’Istituto Professionale per i Servizi Alberghieri e della Ristorazione “Antonio Turi” di Matera andranno borse di studio e attrezzature. Inoltre come l’anno scorso, tutto ciò che avanzerà in termini di materie prime, sarà dato alla Catena Alimentare Nunzia Mattera». Un mare di plastica è il nome che chef Palamaro ha dato al piatto che presenterà alla cena di Gala di domenica, «ho riproposto la plastica che si trova nel mare con verza gamberi e uova di lombo. Al Negombo invece proporrò una lampuga rosè con un’impepata di cozze. Continuo il discorso della pesca sostenibile, portando al Safari i miei piccoli pescatori. Stiamo definendo gli ultimi dettagli sule postazioni degli chef e poi, non ci resta che accendere le luci».

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close