CULTURA & SOCIETA'

Chiove stasera a Ischia, l’addio dell’isola a Fred Buongusto

Fu il cantante di Ischia degli anni sessanta, aveva casa a Sant'Angelo dove spesso traeva ispirazione per le sue canzoni

Grave lutto nel mondo della musica italiana. Si è spento a Roma, nella notte tra giovedì e venerdì, all’età di 84 anni, il grande Fred Bongusto. L’artista molisano aveva un legame speciale con Napoli e in particolare con l’isola di Ischia, che rappresentava per lui un vero e proprio ‘buenretiro’. Fu il cantante di Ischia degli anni sessanta, aveva casa a Sant’Angelo e la prima sigla su Rai Uno del premio Ischia fu cantata proprio da lui all’Excelsior.

“Stasera chiove a Ischia / E chiove chiano dint’a st’uocchie tuoie / Non dare colpa al fumo / Non fuma più nessuno, neanche io / Tu guardi il mare poi guardi me / E io ti sembro un po’ distante / Come se già fosse settembre”. Scriveva così nella canzone “Stasera a Ischia”, e proprio sull’isola verde, Bongusto trascorreva buona parte del suo tempo, in particolare nel borgo marinaro di Sant’Angelo, dove ha trovato l’ispirazione per alcune tra le sue canzoni più belle. Storica, poi, la sua amicizia con Peppino Di Capri, che ha salutato Bongusto con un post sui social molto toccante.“Anche il mio amico Fred se n’è andato in punta di piedi…

Oltre alla sincera amicizia, ci legava l’amore per il nostro lavoro, ci uniscono tanti momenti dei tempi in cui inseguivamo il successo in quel mondo sempre in evoluzione, difendendo lo stile “night” che man mano si affievoliva. Ciao Fred, ci hai lasciato dei successi che continueremo a cantare e a ricordarti per sempre!Il tuo caro amico, Peppino”.Ma sono stati in tanti, nella giornata di ieri, a tracciare il ricordo di questo grande artista che, come tanti altri, amava trascorrere il suo tempo libero sull’isola. “Ho avuto il privilegio di conoscerlo giocando a tennis quando era in vacanza sull’isola, – scrive Antonio – persona adorabile oltre che grande cantante, ciao Fred”. “Lo avevo conosciuto a Roma, in un noto albergo romano che frequentai nei tempi della politica romana.

Lui aveva casa a Ischia e fu naturale, con me che vivo nell’isoletta accanto, una reciproca cordialità. Fred BONGUSTO era già stata la colonna sonora dei miei primi innammoramenti. Capitò poi, più volte, di prendere l’aliscafo insieme, chiacchierando amabilmente nella tratta da Napoli a Procida, dove io scendevo, lasciandolo proseguire da solo per Ischia. Raccontava aneddoti legati al mare, che egli amava, con la sua voce calda e fascinosa, e con descrizioni immaginifiche e poetiche.Quando, soprattutto nei week end, mi toccava di prendere l’aliscafo, sulla banchina lo cercavo con lo sguardo. Se lo ritrovavo ero felice. Era un viaggio bello, rilassante, sognante.Dal vivo o nei dischi la sua voce era unica. Un filo di voce (che con l’avanzare dell’età si assottigliò sempre di più) che sapeva diventare quasi assordante nelle sue appassionate canzoni, toccando le corde del cuore.

Fu un grande artista di livello internazionale. Memorabili le sue collaborazioni con Toquinho e Vinicius de Moraes. E’ stato la colonna sonora di tanti amori per moltitudini di italiani. Il mio ricordo è quello di un poeta mite che amava il mare. Che la terra ti sia lieve. INIMITABILE FRED!” E’ questo, invece, da Procida il ricordo di Sebastiano Cultrera.“Stasera chiove a Ischia/E chiove chiano dint’a st’uocchie tuoie/T’abbraccio stritto stritto/Ma un brivido di freddo ce l’ho anch’io/L’orchestra suona solo per noi/E tu mi parli dei nostri giorni/Mentre sai già che non ritorni/No, a Ischia no/Dai, metti il mio maglione/È finito l’acquazzone, andiamo via/Facciamo l’alba io e te nel letto mio/E chi se mette a chiagnere/Tu vo’ vede’… so’ io/Stasera chiovechiovedint’ast’uocchie mie/Chiovechiovedint’ast’uocchie mie”. Nei tuoi, Fred e nei nostri per aver perso un artista come te.

Ads

Ads

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Pulsante per tornare all'inizio
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex