Statistiche
CULTURA & SOCIETA'

Ciak Film Festival: Maria Guerriero premiata per “Resilienza”, girato a Ischia

Nella splendida location dell'hotel Fiuggi Terme si è svolta la cerimonia di premiazione del Ciak Film Festival. Sezione lungometraggi è stata premiata l’attrice, sceneggiatrice e produttrice Maria Guerriero come miglior produttore

L’Hotel Fiuggi Terme ha ospitato la cerimonia di premiazione della prima edizione del Ciak Film Festival, dedicato a cortometraggi, lungometraggi, i videoclip musicali, documentari e web series. “È stato per noi un piccolo sogno realizzato, soprattutto in un momento particolare come quello attuale; ringraziamo per le tante presenze di qualità in questa prima edizione” ha raccontato Stefano Madonna che con Alfonso Chiarenza, è il direttore artistico della kermesse che ha visto premiati grandi nomi legati al mondo delle immagini in movimento.

I premi speciali sono andati a Nina Pons, Massimiliano Bruno – attualmente impegnato nelle fasi conclusive del suo “C’era una volta il crimine” – e Lorenzo Lavia, mentre il montalbaniano Peppino Mazzotta si è visto riconoscere miglior attore per il cortometraggio “Dove si va da qui”.

Sempre nella sezione cortometraggi i premiati sono stati Giorgio Marchesi, miglior attore non protagonista per “La spada di gomma”, Giorgio Borghetti, miglior produttore per “Captain T”, Elisa Visari, scoperta di Gabriele Muccino, miglior attrice protagonista per “Quasi ora”, “La confessione” di Benedicta Boccoli aggiudicatosi migliore scenografia e sceneggiatura e, infine, “Tre visi” di Stefano Pesce, che si è conquistato i riconoscimenti per il miglior short e regia.

Nella sezione web series il riconoscimento come miglior attore è andato ad Adriano Pantaleo per “Radical scic”; mentre uno dei premi più originali e inediti è stato, senza dubbio, quello per il miglior attore non protagonista al popolare cantautore Pupo da set nel lungometraggio “All’alba perderò” di Andrea Muzzi, premiato per la prima volta come attore.

Sezione lungometraggi è stata premiata l’attrice, sceneggiatrice e produttrice Maria Guerriero come miglior produttore per il film “Resilienza”. Girato nel Comune di Forio sulla costa occidentale della splendida isola di Ischia la pellicola, per la regia di Antonio Centomani, è patrocinata da Women for Women against Violence e dall’associazione Salvamamme per il progetto “Valigia di Salvataggio”, tratta il delicato e quanto mai attuale tema del femminicidio.

Ads

Premi alla carriera per gli attori Paola Tiziana Cruciani e Claudio Botosso; ma vi è stato spazio anche per la serie tv targata Netflix “Dark”, che ha visto riconosciuta con una menzione speciale l’ospite internazionale Gina Alice Stiebitz, star tedesca nota per aver interpretato il personaggio di Franziska Doppler.

Ads

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex
()
x