Statistiche
POLITICAPRIMO PIANO

Cinque morti a Villa Mercede, presentata interrogazione a De Luca

A firmarla i consiglieri regionali del M5S Valeria Ciarambino e Gennaro Saiello, che ripercorrono i fatti che hanno portato al focolaio nella RSA ed ai decessi a catena. Anche all’Asl non vengono risparmiate critiche, si parla espressamente di “malagestio”

Da focolaio a strage degli innocenti il passo è breve. Il contagio di numerosi degenti ospitati nella residenza per anziani Villa Mercede di Serrara Fontana aveva già fatto discutere e non poco, ma è chiaro che la morte di cinque anziani – tre dei quali deceduti nello spazio di appena ventiquattro ore – ha riacceso i riflettori su una pagina nera dell’era del coronavirus sull’isola d’Ischia e non solo. Una vicenda che certo non poteva passare inosservata e che adesso vede scendere in campo anche la politica.

E così i consiglieri regionale del Movimento 5 Stelle Valeria Ciarambino e Gennaro Saiello hanno presentato una interrogazione a risposta scritta al presidente della giunta regionale della Campania, Vincenzo De Luca, avente ad oggetto “Diffusione anomala del contagio da Sars-Cov2 presso la RSA Villa Mercede di Serrara Fontana”. I due firmatari esordiscono ricordando che “I dati circa la diffusione dei contagi da SARS-cov-2 nella nostra Regione dimostrano una maggior prevalenza di casi positivi in contesti nosocomiali ossia ospedali e residenze per anziani gestiti dalle ASL in forma diretta o indiretta, in controtendenza con il trend positivo dei contagi sul territorio; b) I focolai nosocomiali sono eventi avversi che indicano l’inadeguatezza delle misure di precauzione messe in atto dalle Direzioni sanitarie e che espongono a maggior rischio tutta la comunità dei residenti nei comuni interessati”.

Poi i riflettori si accendono sul caso che tanto dolore ha gettato nella comunità isolana: “La Residenza Sanitaria Villa Mercede – scrivono la Ciarambino e Saiello – consta di una Residenza Sanitaria Assistenziale con 29 posti residenziali ed un Centro Diurno geriatrico e per malati di Alzheimer con 20 posti semiresidenziali; Essa si trova nel comune di Serrara Fontana nell’Isola d’Ischia, di pertinenza territoriale dell’ASL NA 2 Nord che ne ha esternalizzato la gestione; Presso l’RSA Villa Mercede si è verificato di recente un evento sentinella di eccezionale gravità, emblema di grande inadeguatezza del management del rischio clinico e biologico, che ha disvelato una successione di errori tali da innescare l’accensione di un vasto focolaio di contagio da Sars Cov2; A tutt’oggi il focolaio è fuori controllo: è stato contagiato il 95% degli ospiti della struttura, di cui 4 sono deceduti, nonché la quasi totalità degli operatori addetti all’ assistenza e dei loro familiari, tra cui un minore di soli 3 anni di età”. I due consiglieri regionali riavvolgono il nastro descrivendo anche le tappe che hanno portato allo sviluppo del predetto focolaio ma lanciando innanzitutto una chiara accusa all’azienda sanitaria locale e ai suoi vertici: ”L’ ASL NA 2 nord ha implementato reparti per l’assistenza a pazienti Covid19 presso tutti i Presidi ospedalieri aziendali, determinando di non riservare alcun Presidio Ospedaliero all’assistenza dei pazienti contagiati; Questa scelta, azzardata e rischiosa doveva contemplare almeno la definizione di percorsi separati e protocolli di precauzione per mettere in sicurezza pazienti e personale sanitario, quali ad esempio lo screening dei pazienti prodromico all’ammissione ai reparti di degenza, con test performanti ed attendibili”.

Da qui il passaggio successivo è fin troppo scontato, i due consiglieri sottolineano che “Anche nel caso che ha riguardato l’RSA di Serrara Fontana, l’ASL ha determinato che gli ospiti che avevano contratto l’infezione dovevano essere curati nella stessa struttura, assistiti in maniera promiscua dagli stessi operatori che si occupavano degli anziani non ancora contagiati, i quali avevano ricevuto in dotazione solo mascherine chirurgiche non filtranti invece dei DD.PP.II. con filtro efficace per virus”. Poi Ciarambino e Saiello rincarano la dose: “Solo tardivamente, quando ormai il contagio aveva costretto alla quarantena la maggior parte degli operatori socio sanitari della struttura, l’ ASL NA 2 nord ha deciso di farsi carico in forma diretta dell’ assistenza agli anziani che si erano ammalati di Covid19, sostituendo il personale in convenzione con operatori e professionisti dipendenti del vicino ospedale, dotandoli di adeguati DDPPII e fornendo in forma diretta anche i servizi logistici (mensa ecc), ma senza trasferire gli ammalati in un reparto di degenza Covid dedicato, con camere di isolamento, percorsi e logistica adeguati allo scopo”. I due esponenti politici, insomma, non sembrano nutrire dubbi su chi debba finire sul banco degli imputati: “Allo stato attuale è ben evidente che l’ASL NA 2 nord ha disatteso le indicazioni ministeriali e dell’Istituto Superiore di Sanità che impongono di tamponare tutti i soggetti che accedono agli ospedali, anche agli asintomatici venuti in contatto con casi positivi, ed al contempo sono state disattese le misure di precauzione per il personale di assistenza, dall’ adeguata dotazione di DPI, all’ elaborazione di protocolli di sicurezza, ai percorsi di valutazione e presa in carico dei pazienti non promiscui; per effetto i cittadini dei comuni dell’ isola di Ischia, che stanno adempiendo a tutte le prescrizioni restrittive in modo virtuoso, rischiano di essere vittime di una anomala diffusione del contagio a partire dal focolaio dell’ RSA di Serrara Fontana, della sua mala gestio e dagli operatori sanitari che sono inconsapevoli veicolo del contagio”.

E non finisce qui, perché Valeria Ciarambino e Gennaro Saiello parlano anche di quelle che potrebbero essere le conseguenze, rimarcando che “In relazione ad un contesto epidemiologico localmente in evoluzione, ed al contestuale allentamento delle misure restrittive previsto dalle ultime ordinanze a decorrere dal 4 maggio, in carenza di ulteriori strategie di sorveglianza attiva da parte del competente dipartimento di Prevenzione, il focolaio di contagio potrebbe estendersi ai comuni dell’Isola, anche a causa della sua peculiare condizione oro geografica”. Da qui De Luca viene interrogato per conoscere nell’ordine “Se non si ritiene, stante l’attuale critica congiuntura epidemiologica, in ottemperanza con quanto disposto dalla normativa vigente, di implementare le attività di sorveglianza con l’incremento del numero di test diagnostici nell’ Isola di Ischia; Se non ritiene che sia doveroso e urgente svolgere una accurata inchiesta conoscitiva degli atti, delle omissioni e delle responsabilità in merito al gravissimo evento avverso occorso presso l’RSA Villa Mercede, che sta esponendo a maggior rischio di contagio tutta la comunità residente;

Ads

Quale sia il motivo per cui l’ASL NA 2 nord abbia determinato di utilizzare test rapidi connotati di scarsa efficacia diagnostica, e pertanto pericolosi, peraltro non raccomandati dal MISA, dall’ OMS e dalla comunità scientifica, allo scopo di screenare i pazienti preliminarmente all’ accettazione ai reparti di degenza ed RSA; Quale sia il motivo per cui l’ASL Na 2 Nord abbia determinato di non trasferire gli anziani che si sono ammalati a Villa Mercede presso luoghi di cura attrezzati per la terapia del Covid19, nonostante l’evidenza dei sintomi che, in ben 4 casi hanno poi avuto un esito fatale; Se non si ritiene, relativamente al periodo in cui gli ospiti di Villa Mercede si sono ammalati di Covid e sono stati presi in carico direttamente dai sanitari dell’ASL Na 2 nord, di sospendere il pagamento della retta per l’ospitalità presso l’RSA che, in funzione della situazione ISEE varia da 400 a ben 1800 euro al mese; Se non si ritiene che, in tale critico contesto organizzativo sia vieppiù intollerabile che gli operatori sociosanitari in forza alla Villa Mercede non abbiano percepito alcuna retribuzione, e tutt’ oggi vantano un credito per 5 mensilità arretrate”. Per la serie, scusate se è poco.

Ads

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex
()
x