Statistiche
ARCHIVIO 5POLITICA

Ciro Ferrandino: «Siano predisposti controlli mensili per le caditoie»

 

di Francesco Castaldi

ISCHIA – Ciro Ferrandino ritorna all’attacco dell’amministrazione dell’ente di via Iasolino, e questa volta lo fa non dai banchi del civico consesso, bensì dalla propria bacheca Facebook. Il consigliere, eletto nella lista “Ischia Nuova”, si è scagliato nuovamente contro l’operato della squadra retta dal maggio 2012 dal primo cittadino Giosi Ferrandino. «Dopo i lunghi lavori fognari che hanno richiesto (e richiedono ancora) enormi sacrifici ai nostri cittadini – scrive Ciro Ferrandino sul social network ideato da Mark Zuckerberg – le strade sono allagate ancora di più e rischiamo di affogare nel percorrerle #‎2017cerchiomagicoacasa». Un messaggio più che eloquente, e attraverso il quale il consigliere di opposizione ha chiesto senza mezzi termini le dimissioni dell’amministrazione attualmente in carica il cui mandato, tuttavia, scadrà soltanto nella prossima primavera. Ieri pomeriggio abbiamo contattato telefonicamente il consigliere di “Ischia Nuova”, che ha ampliato il proprio discorso denunciando la gestione poco oculata della res publica da parte dell’amministrazione Ferrandino.

«Nel corso della giornata di domenica – esordisce Ferrandino – il comune di Ischia si è totalmente allagato, anche in quelle zone dove sono stati eseguiti i lavori, che evidentemente non sono stati fatti a regola d’arte. L’amministrazione comunale non è riuscita a monitorare l’operato delle imprese, che hanno prodotto soltanto delle soluzioni-tampone. Dove sono stati realizzati i lavori, le caditoie erano completamente ostruite, perché non vi è una costante pulizia delle stesse. Non sono stati infatti rimossi i detriti, le foglie e la spazzatura, la cui presenza non consente alle acque piovane di defluire regolarmente. Occorre predisporre dei controlli mensili per effettuare la pulizia delle caditoie. È necessario, inoltre, costituire un gruppo di persone che vada per le strade del paese ad eseguire specifici interventi ed evitare in questo modo che si verifichino ancora simili sgradevoli situazioni».

«Credo che i cittadini di Ischia – prosegue Ciro Ferrandino – abbiano subito una serie di danni, anche di natura economica, a causa di questi lavori, che sono stati iniziati a tempo indeterminato. Basti pensare ciò che hanno dovuto patire gli abitanti di via Leonardo Mazzella, di via Nuova Cartaromana, di via Baldassarre Cossa, di via Nuova dei Conti, di via Osservatorio e di tutti i luoghi che sono stati interessati da questi lavori. Opere che, mi duole doverlo ammettere, non hanno portato i benefici che questa amministrazione ha sbandierato. Questi lavori, infatti, sono stati eseguiti in modo pessimo e, non avendo prodotto nulla di buono, dimostrano ancora una volta che l’amministrazione ha fallito su tutti i fronti. Si vantano quotidianamente del nulla, e invece ritengo che i problemi che avrebbero dovuto risolvere siano stati affrontati in maniera del tutto inappropriata».

Ads

«Purtroppo questa è la nostra amministrazione – afferma il consigliere di “Ischia Nuova” – che fortunatamente tra pochi mesi noi rimuoveremo, sostituendola con una più attiva, attenta ai problemi e alle esigenze dei cittadini, perché il nostro scopo deve essere quello di costruire un paese a cinque stelle, che sia maggiormente fruibile da parte della cittadinanza e da parte dei turisti. Bisogna portare avanti delle azioni a favore dei cittadini e dei nostri ospiti, e non a tutela degli interessi del cosiddetto cerchio magico, che oggi sta influenzando la vita amministrativa e politica del nostro paese, creando dei danni enormi che condurranno i nostri figli a lasciare Ischia, perché non c’è più spazio per lavorare. Le intelligenze nostrane che si formano e che si laureano brillantemente sono, loro malgrado, costrette ad emigrare. Io credo che sia necessaria un’amministrazione che promuova Ischia, che porti avanti una politica volta al ripascimento dei lidi, alla creazione di scogliere e alla costruzione di infrastrutture realizzate non dai soliti “masti di festa”, ma da tecnici qualificati».

Ads

Ciro Ferrandino, nella sua analisi riguardante i problemi che attanagliano il comune capofila, non ha mancato di riservare una stilettata al vicesindaco Enzo Ferrandino: «Ischia non ha un’amministrazione, che è sempre più alla deriva. Questi personaggi che sono al governo del paese fanno comunicati stampa su interventi di manutenzione ordinaria, cosa della quale è inutile vantarsi e che trovo decisamente ridicola, dal momento che questi interventi non necessitano della politica, quanto piuttosto degli uffici comunali. Credo che presto saranno i cittadini a rimuovere questa amministrazione, che non sta producendo nulla per Ischia. Qual è il risultato di tutto questo lassismo? Per quattro gocce d’acqua il paese si è completamente bloccato. Il disordine regna sovrano nell’intero territorio comunale, che risulta invivibile sia per i cittadini che per i turisti, che amano ancora quest’isola che, nonostante tutto, resta bellissima. Dobbiamo sostituire questa amministrazione con una classe dirigente seria e capace. In questi mesi – conclude il consigliere – ci stiamo impegnando per mettere insieme le migliori menti e riportare Ischia al suo antico splendore».

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex
()
x